Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Turchia: Ue, questione armena tra questioni su candidatura

Turchia: Ue, questione armena tra questioni su candidatura

Normalizzare rapporti; bene condoglianze Erdogan 2014

13 aprile, 17:21
Papa Francesco e il presidente turco Erdogan in una foto d'archivio Papa Francesco e il presidente turco Erdogan in una foto d'archivio

BRUXELLES - Nell'ambito dello status della Turchia di candidato all'ingresso nella Ue, la "normalizzazione" dei rapporti tra Turchia e Armenia è "particolarmente importante" ed è "7una questione che viene regolarmente valutata" nei rapporti sull'avanzamento della candidatura di Ankara. Lo dice la portavoce dell'alto rappresentante, Federica Mogherini, commentando la reazione del governo turco dopo le espressioni di Papa Francesco sul genocidio armeno.

 

"E' fondamentale che, nello spirito di riconciliazione, i paesi partner della Ue sappiano affrontare il passato attraverso dibattiti sereni ed aperti". Lo afferma la portavoce di Federica Mogherini ricordando che la Commissione "è felice di notare che la società turca si è aperta a tali dibattiti" e che le condoglianze espresse lo scorso anno dall'allora premier Erdogan "furono un passo benvenuto". E Bruxelles "incoraggia a considerare significativi passi aggiuntive che aprano la via alla riconciliazione".

 

"La riconciliazione è il fondamento chiave del progetto europeo e dei suoi valori". Lo afferma Maja Kocijancic, portavoce di Federica Mogherini, commentando la reazione del governo turco alle parole di Papa Francesco sul genocidio armeno. "E' importante che le relazioni tra Turchia e Armenia siano normalizzate al più presto possibile, mettendo in atto i Protocolli firmati del 2008".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA