Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Industria Tlc Ue, con regole Pe a rischio internet

Industria Tlc Ue, con regole Pe a rischio internet

Domani voto su pacchetto Kroes emendato su 'net neutrality'

02 aprile, 14:40
Industria Tlc Ue, con regole Pe a rischio internet Industria Tlc Ue, con regole Pe a rischio internet

BRUXELLES - Con gli emendamenti al pacchetto tlc della commissaria Kroes messi a punto dall'Europarlamento sulla 'net neutrality', è a rischio lo sviluppo di internet e dei nuovi servizi in Europa. E' l'allarme lanciato, alla vigilia del voto dell'Aula di Strasburgo, dall'industria europea delle tlc. Etno, Gsma, Cable Europe ed Ecta esprimono una "forte preoccupazione" per i "rischi" che il voto di domani comporta per lo sviluppo di tutta la catena digitale in Europa. 

 

Il compromesso parlamentare - si legge nella nota - "è dannoso per i consumatori, per la competitività del settore, per la qualità dei servizi e comporterà un elevato grado di incertezza giuridica". Secondo l'industria, infatti, "è a rischio lo sviluppo di Internet e l'offerta di servizi innovativi per i consumatori che richiedono un'elevata qualità del servizio, come per esempio l'Iptv e la telemedicina". Le modifiche al testo di Bruxelles apportate dall'Aula di Strasburgo introducono "regole restrittive sui servizi specializzati che limiteranno la capacità competitività dl settore europeo delle telecomunicazioni, quando già la normativa comunitaria prevede il diritto dei cittadini europei di accedere a contenuti, servizi ed applicazioni di loro scelta".

 

Un ammonimento lanciato anche agli stessi europearlamentari dal chairman del board di Etno Luigi Gambardella: "Se le nuove misure contrarie ad ogni genere di assegnazione di priorità ai diversi servizi dovessero essere adottate, l'unico modo per gli operatori di rispettare le norme sarebbe di operare su un diverso e separato network". Non solo gli operatori, però, sarebbero toccati, ma la "intera catena di valore che conta sulla possibilità di offrire servizi specializzati sull'internet pubblico per poter raggiungere i propri consumatori".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA