Eurostat, aumenta il livello di soddisfazione degli italiani

I finlandesi i più appagati dell'Ue, i bulgari i più scontenti

Redazione ANSA

BRUXELLES - Dal 2013 al 2018 il livello di soddisfazione degli italiani e di gran parte dei cittadini europei è aumentato verso la vita in generale, la situazione finanziaria e, in misura minore, per le relazioni personali. E' quanto emerge da un'indagine Eurostat, che ha creato un indicatore da 0 a 10 del benessere percepito in Europa. Rispetto al 2013 gli italiani sono più soddisfatti, con valori prossimi alla media Ue (dal 6,7 del 2013 al 7,1 del 2018, media Ue dal 7 al 7,3). I più appagati del continente sono i finlandesi (8,1), seguiti da austriaci, danesi, polacchi e svedesi. I più scontenti sono i bulgari (5,4). L'Italia è uno dei paesi in cui è cresciuta di più la soddisfazione per la propria situazione finanziaria (+0,7, dal 5,7 del 2013 al 6,4 del 2018), ma si segnala tra quelli con il livello più basso per quanto riguarda le relazioni interpersonali con il punteggio di 7,6. Peggio fanno solo altri cinque paesi Ue.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: