Europee: Eurobarometro, 3 giovani su 4 propensi al voto

Si apre Settimana gioventù, clima priorità per futuro Ue

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Il 72% dei giovani europei ha partecipato a elezioni locali, nazionali o europee dal giorno in cui è stato consentito loro di recarsi alle urne. Lo rileva un'indagine Eurobarometro condotta a marzo tra i giovani tra i 15 e i 30 anni, pubblicata in occasione dell'apertura della Settimana europea della gioventù, il cui tema quest'anno è 'Io e la democrazia'. "Tre su quattro giovani dicono di aver praticato qualche forma di attività civica, come votare, unirsi a un movimento, firmare una petizione online o impegnarsi nel volontariato. Ne sono orgoglioso e incoraggio i giovani a mobilitare i loro amici per votare nelle prossime elezioni del Parlamento europeo ed esprimere le loro opinioni sulla costruzione del loro futuro", ha detto il commissario Ue all'Istruzione, Tibor Navracsics.

Nelle loro risposte, i giovani europei hanno indicato le priorità per la politica dell'Ue dei prossimi dieci anni: al primo posto (67%) c'è la tutela del clima e dell'ambiente, seguono il miglioramento dell'istruzione (56%) e la lotta alla povertà e alle disuguaglianze sociali ed economiche (56%).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: