Ca' Foscari vince borsa studio Bei sulla finanza sostenibile

Progetto triennale, supportato anche da Università Milano Bicocca

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Sviluppare, attraverso una rigorosa ricerca accademica, un metodo innovativo per integrare criteri ambientali, sociali e di governance nell'analisi e nel rating del credito. Questo l'obiettivo del progetto con cui il Dipartimento di economia dell'Università Ca' Foscari di Venezia si è aggiudicato la borsa di studio 'Eiburs' messa in palio dall'Istituto della Banca europea per gli investimenti (Bei) all'interno del suo 'Programma Sapere'. La decisione è stata pubblicata oggi nella Gazzetta ufficiale dell'Ue.

La proposta dell'ateneo veneto è stata giudicata la migliore fra le 10 candidature provenienti da 7 Paesi che sono state inviate alla giuria. Il progetto, che sarà finanziato per il triennio 2020-2022, sarà supportato anche dal Dipartimento di economia dell'Università Milano Bicocca e dal Centro di ricerca 'Architettura sostenibile per la finanza in Europa' di Francoforte. Il programma 'Eiburs' vuole sviluppare i rapporti della Bei con gli atenei e i centri di ricerca europei, offrendo borse di studio per un importo massimo di 100mila euro l'anno, per un periodo di tre anni. Fino a oggi sono stati finanziati 31 progetti di ricerca guidati da 24 università di 11 Paesi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."