Dal 22 maggio wi fi gratis sulla costa delle Marche

Al via Progetto WiFi Marche-Spiaggia Connessa

Redazione ANSA ANCONA

ANCONA - Dal 22 maggio l'intera costa marchigiana sarà progressivamente dotata di connettività wi fi gratuita. La giunta regionale delle Marche con l'approvazione del Progetto WiFi Marche-Spiaggia Connessa, ha reso possibile l'ampliamento della rete che serviva solo alcune zone del litorale. Si tratta di un progetto finanziato con le risorse del Programma operativo del Fondo Ue di sviluppo regionale (Por Fesr) 2014-2020 per 1 milione e 850 mila euro, di cui 50 mila a carico del bilancio regionale. Un iter amministrativo semplificato ha permesso a 21 Comuni beneficiari (Altidona, Ancona, Campofilone, Civitanova Marche, Cupramarittima, Falconara Marittima, Fano, Fermo, Gabicce Mare, Grottammare, Montemarciano, Numana, Pedaso, Pesaro, Porto Recanati, Porto San Giorgio, Porto Sant'Elpidio, Potenza Picena, San Benedetto del Tronto, Senigallia, Sirolo), di aderire al progetto, garantendo l'impegno a realizzarlo secondo le linee guida stabilite dalla Regione.

In ogni tratto della costa, viaggiando da Nord a Sud della regione, un turista potrà usufruire della rete wi fi gratuita con un'unica procedura di autenticazione messa a punto dal Servizio Informatica della Regione e fruendo delle informazioni turistiche che caratterizzano il luogo in cui si trova.

"La connessione è essenziale - dice il presidente Luca Ceriscioli - per i servizi e l'economia: come la banda ultra larga lavora per cablare il territorio, con il wi fi diamo a tutti accesso alla connessione internet. Iniziamo con le spiagge, ma questa è una modalità che vogliamo estendere a tutta la regione, siamo sempre più Marche connesse, in modo che con una sola autenticazione sia possibile agganciarsi in tutti i luoghi pubblici: piazze, musei, biblioteche. L'obiettivo è dare vita a un buon modello che dia sempre maggiori servizi ai cittadini e ai turisti che viaggiano sul web. Questo è un progetto che rappresenta una best practice nell'utilizzo dei fondi europei".

"E' una risposta al sistema dell'accoglienza turistica - ha spiegato l'assessore regionale al Turismo e Cultura Moreno Pieroni - resa concreta con uno stretto rapporto con il sistema della ricettività privata che ha dimostrato un grande senso di collaborazione. Siamo tra le prime Regioni in Italia a garantire questo servizio". Il progetto, a carattere interdisciplinare tra Servizio Turismo e Servizio Informatica della Regione, "si innesta nell'obiettivo strategico di creare attrattività in chiave turistica verso il patrimonio culturale e la sua fruibilità e diffusione. Gli importanti eventi di cui saranno protagoniste le Marche anche nel 2020, tra celebrazioni e mostre, vanno diffusi con i più seguiti canali digitali". Il progetto allarga l'offerta del servizio gratuito di connettività wi fi, ma soprattutto dei servizi collegati di web marketing veicolerà attività di promozione di beni, siti ed eventi culturali e turistici, di rilievo nazionale, regionale e locale".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."