Fondi Ue: D'Amato (M5S), Europa non finanzi più fonti fossili

Eurodeputata a margine Forum ANSA commenta voto aula Strasburgo

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "Abbiamo costretto tutto il Parlamento Ue a evitare che si usino i fondi europei per finanziare ancora le fonti fossili. Gli altri partiti hanno cercato di porre delle eccezioni, ad esempio sulle centrali termiche a gas, metano o carbone, oppure utilizzare i fondi per produrre energia con il gas di discarica, alimentando quindi indirettamente anche lo smaltimento dei rifiuti. In questa maniera invece abbiamo detto di 'no' alle fonti fossili, che non devono servire a questo". Così l'eurodeputata Rosa D'Amato (M5S), a margine del Forum ANSA sulla politica di coesione europea, commenta il voto con cui la settimana scorsa l'aula di Strasburgo ha votato la sua posizione sulla riforma del Fondo Ue di sviluppo regionale (Fesr) post 2020. In particolare il Fesr "deve servire a conseguire gli obiettivi tematici che la Commissione ha ben stabilito. Quindi un'Europa più verde, sostenibile, innovativa e tecnologica. L'uso delle fonti fossili tutto è tranne che questi obiettivi", ha chiosato D'Amato.

RIVEDI LA DIRETTA

 

 

L'iniziativa rientra all'interno del progetto di ANSA 'La tua Europa', realizzato con il contributo dell'Unione europea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."