Sant'Anna di Pisa guida progetto Ue per gestione partite di calcio

Anche la Uefa è partner, test durante Euro 2020

Redazione ANSA

PISA - Si chiama Tackle ed è l'acronimo di Teaming up for a conscious kick for the Legacy of Environment, il progetto europeo promosso dall'istituto di management della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e cofinanziato dall'Ue, al quale partecipano anche la Uefa e altri 7 partner internazionali, per migliorare la gestione ambientale delle partite di calcio e la sensibilità ambientale delle componenti coinvolte (club, associazioni nazionali calcistiche, fornitori che operano negli stadi e anche tifosi). In vista del prossimo Euro 2020, che si svolgerà in 12 città europee, il progetto svilupperà una serie di linee guida sulla gestione ambientale, da testare in alcuni degli stadi che ospiteranno le partite.

La Uefa ha assicurato il supporto durante l'intera durata del progetto e si è impegnata a valorizzare i risultati raggiunti all'interno della sua strategia di sostenibilità ambientale, per garantire un'ampia divulgazione anche alle federazioni nazionali che non sono coinvolte nel progetto coordinato dalla Scuola Superiore Sant'Anna. "La gestione ambientale dei grandi eventi sottolineano Marco Frey e Fabio Iraldo, docenti della Scuola Sant'Anna e referenti scientifici del progetto - è un tema molto attuale nell'ambito del 'sustainability management' tanto che nel 2013 è stato pubblicato uno standard Iso sui 'sistemi di gestione sostenibile degli eventi' e i componenti del nostro gruppo di ricerca hanno già supportato i comitati organizzatori di grandi eventi su strategie e azioni di gestione ambientale, come ad esempio per i giochi olimpici invernali di Torino 2006 o più di recente nel caso del Comitato organizzatore Expo Milano 2015. Tuttavia la gestione ambientale applicata alle partite di calcio rappresenta una novità anche per noi e ci aspettiamo di poter contribuire con i risultati del progetto al miglioramento ambientale di questi eventi".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."