Minuto di silenzio al Parlamento Ue per vittime attentato Strasburgo

Sassoli, terrorismo non guarda a nazionalità ma colpisce società intera

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Un anno fa il terrorismo ha colpito Strasburgo mentre era in corso la plenaria del parlamento europeo, è con grande emozione che ricordiamo le vittime del terrorismo islamico: Antonio Megalizzi, Bartosz Piotr Orent-Niedzielski, Kamal Naghchband, Pascal Verdenne, Anupong Suebsamarn". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli aprendo la sessione straordinaria dell'Eurocamera oggi a Bruxelles.

"Il terrorismo non guarda la nazionalità, l'origine sociale o la religione della vittima - ha aggiunto - colpisce la società intera. Di fronte alla violenza all'orrore dobbiamo restiamo uniti nella difesa della libertà, dei valori e dei principi fondanti dell'Ue". Sassoli ha poi proposto alla plenaria di osservare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."