Da Cannes l'appello di 400 registi e attori, votate alle europee

Al festival il manifesto per un'Europa libera e democratica

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "Dal 23 al 26 maggio andiamo a votare alle europee. È in gioco il nostro futuro comune, anzi il nostro stesso futuro". Si chiude così l'appello firmato da 400 registi e attori al Festival di Cannes, che invita i cittadini comunitari a non disertare le urne. Tra gli italiani hanno firmato Daniele Luchetti, Monica Guerritore, Marco Tullio Giordana e Valeria Golino. "Un'Europa libera e democratica è anche un'Europa della creatività, della libertà di pensiero e di espressione. È nostro dovere difenderla dall'assalto degli estremismi", sottolinea l'appello. Tra gli altri, hanno aderito all'iniziativa anche il regista tedesco Wim Wenders, l'attore britannico Ralph Fiennes e i fratelli Luc e Jean-Pierre Dardenne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."