Corte Ue: ok a Champagner Sorbet se gusto è allo Champagne

La denominazione non costituisce sfruttamento illecito della Dop

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - L'utilizzo della denominazione 'Champagner Sorbet' non costituisce sfruttamento illecito della Dop 'Champagne'. Lo ha deciso la Corte di Giustizia europea, intervenendo in un contenzioso tra il consorzio dei produttori del prestigioso marchio e la catena di supermercati tedeschi Aldi Sud che nel 2012 ha messo in vendita lo Champagner Sorbet.

La denominazione, ha deciso la Corte, non è un'usurpazione, né un'imitazione, né un'evocazione illecita. Inoltre non procura un vantaggio indebito e non costituisce quindi uno sfruttamento illecito della notorietà della Dop se il prodotto ha, quale caratteristica principale, un gusto conferito principalmente dallo Champagne. Il prodotto contiene il 12% di Champagne, criterio importante ma non sufficiente secondo la Corte. A fare la differenza è il gusto e dovrà essere il giudice nazionale a verificare questa caratteristica, alla luce degli elementi di prova che gli verranno presentati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."