Agroalimentare: portale investimenti Ue per idee innovative

Il Ppie trova investitori per progetti da almeno un milione euro

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Un'applicazione software italiana per aiutare i produttori di ortofrutticoli a trovare i rivenditori al dettaglio, un fertilizzante innovativo ungherese e ristrutturazione di un'azienda bio in Romania: sono tre delle undici proposte in agricoltura finanziate grazie al portale dei progetti di investimento europei (Ppie).

Il portale è un luogo di incontro tra promotori e investitori e dal giugno 2017 è più accessibile anche alle realtà di piccola taglia, quali sono la grande maggioranza delle imprese del settore agroalimentare europeo.

Per poter essere presi in considerazione, i progetti devono avere un costo totale da almeno 1 milione di euro, interessare uno dei 25 settori "ad alto valore aggiunto" dell'economia europea, partire entro 3 anni dall'approvazione, essere promossi da imprese con sede legale in un paese europeo e compatibili con la legislazione Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."