Borchia (Lega) all'Ue, tutelare settore dei salumi

Eurodeputato presenta interrogazione alla Commissione

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "Il settore della salumeria è sull'orlo del collasso", con "900 imprese e 30mila posti di lavoro a rischio. Questo è lo scenario futuro che si preannuncia". Così in una nota l'europarlamentare Paolo Borchia (Lega), annunciando di aver presentato un'interrogazione alla Commissione Ue cui chiede di mobilitarsi per tutelare le imprese della salumeria italiana. "Un aumento della domanda di carne suina in Estremo Oriente sul mercato mondiale ed europeo, in seguito alla peste suina africana, ha causato una scarsità di materia anche in Italia, portando ad un aumento del costo della carne da macello", sottolinea Borchia. "A partire da marzo, in Italia si è verificato un rincaro sui prezzi della materia prima, con un aumento dei costi del 40%".

Nell'interrogazione, l'eurodeputato chiede quindi alla Commissione se "è al corrente della difficile situazione che questo settore produttivo sta attraversando tanto in Italia quanto nel resto d'Europa", se "intende applicare meccanismi di gestione della crisi a tutela delle imprese a rischio" e se "ha in programma la creazione di un tavolo di dialogo tra gli attori della filiera per far fronte alla criticità di questi sviluppi". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."