Commercio: eurodeputati, ok a riserva Usa in quota import carni bovine

Ad americani 35mila tonnellate del contingente esistente

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Con 457 voti a favore, 140 contrari e 71 astensioni l'Europarlamento ha dato il via libera alla modifica dell'accordo tra Ue e Usa sulle importazioni di carni bovine di alta qualità in Europa. La decisione entrerà in vigore il prima gennaio 2020 e stabilisce una 'riserva' americana da 35mila tonnellate nell'ambito del contingente di importazione già esistente da 45mila tonnellate. Questo contingente è il risultato della pace siglata nel 2009 tra le due sponde dell'Atlantico dopo 20 anni di tensioni commerciali per il divieto europeo di importazioni delle carni da manzi allevati con ormoni della crescita.

Secondo l'accordo del 2009, l'Ue doveva aprire una quota di importazioni a dazio zero di carni bovine senza ormoni per 45mila tonnellate. Ma ad approfittare del contingente non sono stati gli americani quanto altri operatori di altri paesi, principalmente Argentina, Australia e Uruguay. Alla fine del 2016 gli Usa pretesero la revisione dell'accordo ottenendo, nell'agosto 2019, la garanzia che 35mila tonnellate siano riservate ai produttori americani con un periodo di transizione di 7 anni. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."