Ortofrutta, grossisti Ue lanciano manifesto a Bruxelles

Di Pisa (Fedagromercati), nuova Pac tenga conto di nostro ruolo

Redazione ANSA

BRUXELLES - Fare dei mercati all'ingrosso di ortofrutta europei una rete per servire in modo più efficiente città e consumatori da un lato e sviluppare l'export per le piccole e medie imprese agricole dall'altro. Sono alcuni degli otto punti del manifesto dei grossisti ortofrutticoli europei, presentato stamattina a Bruxelles con il patrocinio degli eurodeputati Alberto Cirio e Paolo De Castro. Il manifesto è sottoscritto da Fedagromercati e dalle organizzazioni spagnola (Coemfe) e francese (Uncgfl) ma è aperto ad adesioni da tutte le realtà europee. L'obiettivo è collaborare con agricoltori e distribuzione su progetti Ue per migliorare organizzazione, infrastrutture e logistica dei mercati all'ingrosso, ridurre lo spreco alimentare, salvaguardare il reddito dei fornitori, sviluppare un marchio di qualità europeo. "La prossima politica agricola comune - ha dichiarato il presidente di Fedagromercati Valentino Di Pisa - dovrebbe tenere in maggior conto il ruolo dei mercati come anello di congiunzione nella filiera europea, essenziali per salvaguardare il reddito dei produttori e assicurare un prezzo equo ai consumatori finali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."