Disco verde del Parlamento Ue all'accordo Ue-Cile sul biologico

Ok a equivalenza tra norme di produzione e controlli

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - La plenaria del Parlamento europeo ha dato il suo assenso alla conclusione dell'accordo di equivalenza sul biologico tra Unione europea e Cile. Il paese latinoamericano riconoscerà come equivalenti al proprio regime di norme di produzione e controlli per la certificazione tutti i prodotti bio dell'Ue (vegetali non trasformati, animali vivi o prodotti di origine animale compreso il miele, prodotti dell'acquacoltura e alghe marine, vino e altri prodotti agricoli trasformati per l'alimentazione umana e animale, materiali vegetali e sementi). Il Cile, inoltre, tutelerà il logo Ue del bio.

L'Unione europea, da parte sua, riconoscerà come equivalenti alcuni prodotti provenienti dal Cile, come vegetali non trasformati, miele, vino, materiale vegetale e sementi. L'accordo potrà entrare in vigore una volta approvato in via formale dal Consiglio Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."