Sanremo, Ricchi e Poveri:' l'amicizia è la prima cosa bella'

Picco di ascolti per la loro esibizione e per lo sketch con Fiorello e Amadeus

Redazione ANSA SANREMO

Il picco d'ascolto in termini di telespettatori durante la seconda serata del Festival di Sanremo è stato registrato alle 21.48, con 15 milioni 790mila telespettatori, nel momento dello sketch tra Amadeus e Fiorello in cui lo showman ha invocato un premio musicale. In termini di share il picco è stato raggiunto alle 23.53 con il 62.3% per la consegna del premio Città di Sanremo ai Ricchi e Poveri, subito dopo la loro esibizione. Il direttore di Rai1, Stefano Coletta, sottolinea che "il festival inverte una tendenza storica, centrando la miglior seconda serata dal 1995. Ed è uno spettacolo strraordinario perché riesce ad agglutinare target normalmente non presenti durante l'intera kermesse, raggiungendo record di concentrazione geografica al Nord, dove si avvicina al 50%, non accadeva dal 1998, e per il Centro, con la miglior media dal 1995". Tra i momenti più rilevanti citati da Coletta, "l'inizio con Fiorello-Amadeus, con lo share che balza subito dal 33 al 40%; i Ricchi e Poveri, che segnano un salto dal 54 al 62%; la grandissima attenzione per l'esibizione di Paolo Palumbo", il giovane malato di Sla. E ancora il duetto tra Tiziano Ferro e Massimo Ranieri. "Ha vinto la musica, grazie al livello complessivo delle canzoni televisivamente impattante - sottolinea il direttore di Rai1 - ma soprattutto ha vinto questa family autentica, il gioco di squadra, l'amicizia vera, l'autenticità tra Amadeus e Fiorello, un codice poco prevedibile che ha incluso moltissime persone che non vedevano il festival da tempo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA