PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Lazio
  4. >ANSA-BOX/ Piano per Roma, un miliardo per scuole e strade

>ANSA-BOX/ Piano per Roma, un miliardo per scuole e strade

Gualtieri a Stampa Estera, interventi entro Giubileo

Redazione ANSA ROMA

(di Giulia Marrazzo) (ANSA) - ROMA, 09 MAR - Obiettivi a medio e lungo termine per Roma: il sindaco Roberto Gualtieri spiega alla stampa estera il suo piano per la Capitale. Questa mattina il primo cittadino, nel corso di un incontro, ha illustrato ai corrispondenti internazionali i progetti che ha in mente per dare a Roma un nuovo volto: "Un miliardo per strade e scuole" ha subito annunciato.
    "Abbiamo lanciato la manifestazione di interesse per l'accordo sulla manutenzione dei marciapiedi. Contiamo da qui a tre anni, ovvero prima del Giubileo, di mettere in campo 500 milioni per la manutenzione delle strade della città". "Come commissario per il Giubileo poi dovrò varare un piano" ha proseguito, sottolineando che il Comune sta "lavorando con la Banca europea per gli investimenti per mettere 500 milioni per la manutenzione e l'efficientamento delle scuole.
    Complessivamente, dunque, un miliardo per strade e scuole".
    Un piano importante per Roma, "il più grande intervento di manutenzione della storia degli ultimi decenni, e partirà quest'estate". Per Gualtieri le sfide sono molte, soprattutto in vista di alcune tappe importanti come Expo 2030. Il sindaco giusto una settimana fa ha presentato il progetto negli Emirati Arabi: "Credo che la missione a Dubai sia andata molto bene - ha detto - c'è stata una buona accoglienza. Noi vorremmo che l'Expo parlasse di rigenerazione urbana ma fosse esso stesso un elemento per rigenerare un'area come Tor Vergata, piena di potenzialità con l'università e i suoi centri di ricerca, ma con delle ferite urbanistiche da sanare, con opere rimaste incompiute".
    Il sindaco, parlando con chi racconta la città all'estero, si è detto ottimista: "Più di quando siamo arrivati, non perché non veda i grandi problemi che abbiamo di fronte, ma perché questi primi mesi ci dimostrano che lavorando insieme si possono ottenere dei buoni risultati. Cinque anni sembrano lunghi, ma poi volano via se non si programma", ha aggiunto.
    Prima dell'Esposizione internazionale, Gualtieri dovrà però affrontare una prova intermedia quella del Giubileo 2025, per cui sembra già avere in cantiere qualche novità. Se l'Expo, infatti, sarà una occasione di rigenerazione urbana, il sindaco pensa anche alla ristrutturazione della Capitale per il Giubileo: "Nell'area che abbiamo individuato ci sono anche le Vele di Calatrava. E' necessario completare quell'opera.
    L'obiettivo è che la Vela possa svolgere anche un ruolo per il Giubileo, come polo di accoglienza per alcuni grandi eventi".
    Oltre ai grandi eventi, Roma ha anche bisogno di una manutenzione ordinaria che passa sicuramente per i temi dei rifiuti e dei trasporti: "Ci prenderemo gli insulti dei cittadini, ma dobbiamo rimediare a quanto non è stato fatto in passato sulla manutenzione delle metropolitane. Va fatta per motivi di sicurezza - ha detto Gualtieri - Abbiamo evitato la chiusura completa della Metro A per la manutenzione ma come annunciato dall'assessore Patanè la sera la dovremo chiudere.
    Senza manutenzione i treni non possono circolare per legge, non lo decide il sindaco". Anche sui rifiuti "abbiamo presentato i due piani per i biodigestori anaerobici e li faremo con i soldi del Pnrr. Il piano complessivo per l'impiantistica, in cui indicheremo quali impianti realizzeremo, non è ultimato ma penseremo anche alla valorizzazione energetica", ha ribadito Gualtieri a chi gli chiedeva perché a Roma non esiste un termovalorizzatore come a Copenaghen. Il sindaco è sembrato soddisfatto dei primi mesi di consiliatura: "Abbiamo lavorato con grande intensità, i primi 100 giorni sono passati, ormai siamo quasi a 4 mesi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: