Percorso:ANSA > Nuova Europa > Scienza & Tecnologia > Coronavirus:più di 302.000 casi in Nuova Europa,12.266 morti

Coronavirus:più di 302.000 casi in Nuova Europa,12.266 morti

In Germania 169575 contagi, Balcani (37827), Bielorussia (23906)

12 maggio, 09:37
(ANSA) - BELGRADO, 12 MAG - Un totale di 302.464 casi confermati di coronavirus (+2614 rispetto al giorno precedente), di cui 169575 nella sola Germania, sono stati registrati nei Paesi dell'Europa centrale e orientale, in Germania, Austria e Grecia, secondo dati ufficiali delle autorità nazionali inviati all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e aggiornati alla mattina del 11 maggio. La crescita percentuale su base settimanale dei contagi rimane in rallentamento in gran parte della regione sulla base di elaborazioni aggiornate all'11 maggio, mentre continua a essere forte in Ucraina e soprattutto in Bielorussia. I decessi registrati nell'area sono stati finora 12.266 (+118), di cui 7417 in Germania, 952 in Romania, 800 in Polonia, 618 in Austria, 421 in Ungheria, 408 in Ucraina, 280 in Cechia, 215 in Serbia, 171 in Moldova, 151 in Grecia, 135 in Bielorussia, 103 in Bosnia-Erzegovina, 102 in Slovenia. Nella regione, la gran parte dei casi confermati di coronavirus è stata registrata in Germania (169575, +357 nelle ultime 24 ore), seguita da Bielorussia (23906, +9332), Austria (15787, +10), Ucraina (15648, +416), Romania (15362, +231), Serbia (10114, +82), Cechia (8123, +28), Moldova (4927, +60), Ungheria (3284, +21), Grecia (2716, +6), Croazia (2187, +11), Bosnia-Erzegovina (2098, +28), Bulgaria (1965, +10), Estonia (1739, +6), Macedonia del Nord (1642, +20), Slovacchia (1457, +2), Slovenia (1457, +3), Lituania (1479, +35), Lettonia (939, +9), Kosovo (870), Albania (868) e Montenegro (325, +1). Un totale di 37.827 casi positivi e 1.729 decessi sono stati confermati fino al 11 maggio in Slovenia, Croazia, Bulgaria, Romania e nei Paesi dei Balcani occidentali (Serbia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord, Albania). Nell'Europa centro-orientale nel suo complesso, la Bielorussia ha registrato finora il maggior numero di casi di Covid-19 per milione di abitanti (circa 2519, l'Italia è a 3622 per milione), seguita da Germania (2039), Moldova (1837) e Austria (1773), mentre il tasso più basso è stato osservato in Slovacchia (267 per milione) e Grecia (252), secondo elaborazioni dell'ANSA su dati Oms. La Germania è la nazione dell'area con il più alto tasso di decessi per milione di abitanti (89 contro i 505 dell'Italia), seguita da Austria (69), Moldova (64), Romania e Slovenia (49), mentre il tasso più basso è stato registrato in Slovacchia (5). Tra il 4 maggio e l'11 maggio, il maggior aumento percentuale dei casi confermati su base settimanale è stato registrato in Bielorussia (+36,7%), Ucraina (+26,9%), Bulgaria (21,4%), Moldova (+19,6%), Polonia (+16,8%), Romania (+16,7%) e Bosnia (+13,0%), i più bassi in Montenegro (+0,9%), Austria (+1,2%) e Slovenia (+1,3%). Anche in Lituania, Cechia, Croazia, Germania, Slovacchia, Grecia e Kosovo l'aumento percentuale settimanale dei nuovi casi è inferiore al 5%. Tra il 27 aprile e il 4 maggio, il maggior aumento percentuale settimana su settimana dei casi confermati è stato registrato in Bielorussia (+67.2%), seguita da Ucraina (+36,9 %), e Bulgaria (+24,5%), mentre in Germania, Cechia, Grecia, Estonia, Croazia, Austria, Slovenia, Slovacchia, Montenegro e Lithuania l'aumento percentuale settimanale è ora inferiore al 5%. Tra il 20 aprile e il 27 aprile, il maggior aumento percentuale dei casi confermati era stato registrato in Bielorussia (+118,9%), seguita da Ucraina (+57,8%), Kosovo (+42,6%), Bulgaria (42,1%), Moldova (+37,1%) e Ungheria (+30,2%), mentre i tassi più bassi di crescita dei contagi sono stati osservati in Austria (+3,3%), Montenegro (+4,2%) e Slovenia (+5,8%). Nella settimana precedente, ossia tra il 13 aprile e il 20 aprile, il maggior aumento percentuale dei casi confermati era stato osservato in Bielorussia (+85.4%), Ucraina (+84.1%), Serbia (+74.0%), Slovacchia (+56.5%) e Moldova (+48.7%), i più bassi in Austria (+5.5%), Grecia (+5.7%) e Slovenia (+10.4%). (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati