Percorso:ANSA > Nuova Europa > Dossier e Analisi > Covid: Est Europa,solo 50mila nuovi contagi in una settimana

Covid: Est Europa,solo 50mila nuovi contagi in una settimana

Casi giù del 30%, decessi del 33%

16 giugno, 11:36
(ANSA) - BELGRADO, 16 GIU - (di Stefano Giantin) I Paesi dell'Europa centro-orientale e dei Balcani hanno registrato poco più di 50.000 nuovi casi di infezione nella settimana fino al 13 giugno, uno dei valori più bassi da mesi a questa parte. Lo si evince dai dati dell'ultimo bollettino epidemiologico dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Secondo calcoli dell'ANSA basati su dati dell'Oms, altri 51577 nuovi casi di coronavirus (-29,9% rispetto alla scorsa settimana) e 2469 nuovi decessi (-33,2%) sono stati comunicati dai Paesi balcanici e dell'Europa centro-orientale all'Oms nella settimana fino al 13 giugno, portando il totale dei decessi dall'inizio dell'epidemia nella regione a 419318.

Secondo i dati Oms, i Paesi dell'Europa centro-orientale che hanno registrato più nuovi casi di contagio negli ultimi sette giorni sono stati Germania (14602), Ucraina (9041) e Bielorussia (5831).

I Paesi della regione che hanno registrato più nuovi decessi nell'ultima settimana sono stati Germania (612), Ucraina (497) e Polonia (421).

Nell'Europa centro-orientale nel suo complesso le nazioni con più decessi totali da inizio epidemia sono Germania (89834), Polonia (74573) e Ucraina (51679).

L'Ungheria è il Paese con il più alto rapporto tra decessi totali in rapporto alla popolazione, a quota 305 decessi per centomila di abitanti, contro i 213 dell'Italia. Nell'Europa centro-orientale un elevato numero di decessi complessivi in rapporto alla popolazione è stato registrato anche in Bosnia-Erzegovina (289) e Cechia (283).

Altri 5788 nuovi casi di infezione sono stati registrati nell'ultima settimana in Slovenia, Croazia, Bulgaria, Romania e nei Balcani occidentali (Serbia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord, Albania). Nell'area, sono stati 90790 i decessi cumulativi (+433 in sette giorni) da inizio epidemia.

Secondo dati ufficiali raccolti dal portale Our World in Data, aggiornati al 13 giugno, Ungheria (97,5 di dosi di vaccino somministrate per 100 persone) e Serbia (72,8), i Paesi con i migliori risultati nella campagna vaccinale nell'Europa centro-orientale, sono rispettivamente quarta e decima in Europa per dosi di vaccino contro il Covid somministrate in rapporto alla popolazione. Al lato opposto del ranking, Kosovo (5,0) e Ucraina (3,9) (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati