Digitale:Ascani, in tutta Italia serve connettività all'altezza

Lavoriamo su aree bianche ma bisogna potenziare aree grigie

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 11 GEN - "Abbiamo bisogno di un paese che sia dotato, in tutte le sue aree, di una connettività all'altezza delle sfide che abbiamo davanti". Per cui, "mentre dobbiamo portare a compimento l'intervento sulle aree bianche, che ha visto un corposo investimento, dobbiamo potenziare anche le cosiddette aree grigie". Lo ha detto la sottosegretaria al Mise, Anna Ascani, nel corso dell'evento digitale "Italia 2021-Già storia e già futuro", organizzato da Pwc Italia. "Il digitale è indispensabile quindi è indispensabile la connettività veloce, stabile e sicura", aggiunge Ascani. Dall'automazione nelle imprese all'introduzione di elementi di intelligenza artificiale fino al passaggio al cloud "serve connettività". Per quanto riguarda le competenze necessarie a spingere la transizione digitale del paese, "c'è un investimento importantissimo sugli Its, a cui sono dedicati 1,5 miliardi del Pnrr, che rappresentano uno degli elementi fondamentali per formare le competenze", afferma la sottosegretaria. Accanto a questo, "dedichiamo risorse ai competence center, nati con il piano industria 4.0, conformemente a quanto fa l'Europa con gli European digital innovation hub, che servono a fornire un interlocutore istituzionale alle imprese". Per Ascani, "all'Italia non manca la capacità di fare ricerca d'eccellenza ma la capacità di trasferirla al mondo dell'impresa". Il piano transizione 4.0, cui sono dedicati 14 miliardi, "recupera la volontà originaria del piano Industria 4.0 di dare impulso agli investimenti delle imprese, ma lo fa con una modalità piu moderna e adeguata ai nostri tempi, con attenzione maggiore a tecnologie come intelligenza artificiale e cloud: a tutti quegli investimenti che le pmi farebbero fatica a fare da sole e grazie a questo piano saranno sostenute" (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: