Anie automazione, ricavi 2020 in calo del 10,3% a 4,5 miliardi

Scovenna, comparto segnato da pandemia; segnali ripresa nel 2021

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 19 MAG - Nel 2020 l'industria italiana dell'automazione industriale manifatturiera e di processo ha registrato un fatturato complessivo di 4,5 miliardi di euro, in calo del 10,3 % rispetto al 2019. A fronte di una flessione delle esportazioni del 3% e delle importazioni del 6%, il mercato interno ha evidenziato una contrazione del 10,9 %. Emerge dall'Osservatorio di Anie Automazione, presentato durante la conferenza stampa di apertura degli SPS Digital Days, l'evento in programma dal 25 al 27 maggio sulla piattaforma Contact Place, dedicato ai trend del settore e alle strategie di transizione 4.0. "Il 2020 è stato profondamente segnato dalla pandemia e dal lockdown - afferma Fabrizio Scovenna, Presidente Anie Automazione -. Segnali positivi si registrano in questi primi mesi del 2021 con una consistente ripresa degli ordini e forti indizi di crescita". L'emergenza sanitaria "si è inserita in un quadro in deterioramento dal secondo semestre del 2019, con una domanda interna fortemente indebolita da una progressiva frenata degli investimenti industriali correlati al Piano Transizione 4.0". In tale scenario, "permane intatto il nostro compito di promuovere le tecnologie che abilitano il processo di trasformazione digitale anche attraverso fiere ed eventi", sottolinea Scovenna, aggiungendo che l'attuale situazione consente di iniziare a programmare in sicurezza anche eventi in presenza, per cui, "riprenderemo nel prossimo autunno i Forum dedicati al Software Industriale e alla Meccatronica". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: