In Italia oltre 30 milioni di identità digitali Spid

Colao, raggiunto in anticipo l'obiettivo annuale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 06 MAG - L'obiettivo che il Governo si era fissato sulle identità digitali è stato superato in anticipo: oggi sono oltre 30 milioni le identità digitali SPID in Italia, di cui 10 milioni attivate solo negli ultimi 12 mesi. I cittadini le utilizzano sempre di più anche per usufruire dei servizi online della Pubblica Amministrazione, con numeri in costante aumento: oltre mezzo miliardo di accessi nel 2021, circa 330 milioni nel primo quadrimestre del 2022. "Abbiamo raggiunto in anticipo l'obiettivo annuale di diffusione dell'identità digitale previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (pari al 38% della popolazione), e ci avviciniamo sempre di più all'obiettivo del 2023 (il 46% della popolazione)" ha commentato il Ministro per l'Innovazione tecnologica e la Transizione Digitale, Vittorio Colao. "È un tassello fondamentale per proseguire il percorso della digitalizzazione e grazie a questa capillare diffusione lo Stato potrà offrire servizi pubblici ancora più efficienti e semplici da utilizzare, migliorando così il rapporto dei cittadini e delle imprese con la Pubblica Amministrazione. Ciò sarà possibile anche grazie agli interventi che le PA locali e centrali stanno avviando con grande partecipazione, in linea con i tempi del Pnrr", ha sottolineato il ministro. L'identità digitale è raggiunta anche grazie ai 28 milioni di carte d'identità elettroniche, con entrambi CIE e SPI infatti è possibile richiedere online il cambio di residenza o un certificato, prenotare una prestazione sanitaria, inviare la propria dichiarazione dei redditi, consultare la propria situazione fiscale o contributiva, accedere ai bonus, agli ammortizzatori sociali o compilare l'Isee. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: