Gpi, gestione 4.0 farmaci cresce in Cina

Gruppo trentino sigla accordo con distributore cinese

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 22 APR - Il gruppo Gpi, con i suoi sistemi robotizzati per la gestione del farmaco, continua a crescere in Cina, sottoscrivendo un nuovo contratto con il distributore cinese Suzhou KimAuto Technology. La firma del nuovo ordine prevede la fornitura di pinze e assi, componenti chiave dei sistemi robotizzati, per un valore totale di oltre 1 milione di euro. Con questa operazione il gruppo trentino, quotato a Piazza Affari, che opera nel ramo dei sistemi informativi e dei servizi per la sanità ed il sociale, porta il volume di affari verso la Cina al valore di circa 2,2 miliardi di euro. L'Area d'affari strategica Automation di Gpi, che produce il sistema di automazione per la logistica del farmaco, continua così la propria espansione internazionale. L'armadio robotizzato per lo stoccaggio e la distribuzione di farmaci, progettato sia per farmacie ospedaliere che per farmacie retail, è il fiore all'occhiello di Gpi: completamente wireless, installabile gradualmente grazie alla struttura modulare e altissime prestazioni. Nel 2018 Gpi aveva firmato un contratto con KimAuto, per la distribuzione di sistemi robotizzati sul mercato cinese, che ha portato a buon fine commesse per 202.000 euro e nel 2019 per 967.360 euro. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: