Ucimu, crollano ordini macchine utensili

Carboniero a governo, piano triennale contro blocco investimenti

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 29 GEN - Un quarto trimestre ancora in calo (-16%) chiude un anno negativo per l'industria delle macchine utensili, che nel 2019 ha visto i propri ordini scendere del 17,9% rispetto al 2018. Una flessione, rileva Ucimu, su cui ha pesato sia la performance negativa del mercato domestico, scesa del 23,9% nel 2019, sia la debolezza della domanda estera, in calo del 15,4%. "Il calo registrato nel quarto trimestre 2019 - ha affermato Massimo Carboniero, presidente Ucimu - conferma le nostre previsioni, mostrando una situazione di progressiva riduzione della propensione a investire sia da parte del mercato domestico sia da parte del mercato estero". Secondo Carboniero "il consumo italiano di sistemi di produzione si sta riportando su valori fisiologici" dopo "i ritmi di crescita" elevati del triennio 2016-2018. Ciononostante, ha aggiunto, occorre "scongiurare un nuovo blocco degli investimenti" che "riporterebbe il nostro manifatturiero indietro di anni, vanificando quanto di buono è stato fatto con il Piano Industria 4.0". Se "le nuove misure di credito di imposta" contenute nella legge di bilancio sono "tecnicamente adeguate" per sostenere la trasformazione digitale dell'industria, quello che non va bene "è la loro temporalità sempre legata ai soli 12 mesi". Da qui l'invito al governo a "ragionare subito su un nuovo piano triennale per l'innovazione".(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

21 feb. 2020 15:51