Firenze riapre Boboli, giovedì tocca agli Uffizi

Museo all'aperto accoglie ritorno dei primi 'coraggiosi'

Redazione ANSA FIRENZE

GIARDINO DI BOBOLI (FIRENZE)- La temperatura molto rigida non ha scoraggiato i visitatori che il 19 gennaio hanno approfittato della riapertura dei musei in Toscana per farsi un giro all'interno del giardino di Boboli. Alle 8.30 il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt ha aperto il grande portone di legno su piazza Pitti a Firenze rendendo nuovamente accessibile al pubblico il parco monumentale che abbraccia la reggia granducale di Palazzo Pitti.

"Il 18 abbiamo riaperto la Loggia de' Lanzi - ha detto Schmidt - un'apertura largamente simbolica. Ora la seconda apertura col giardino di Boboli. Ci sono temperature ancora invernali, tuttavia i fiori ci sono e quindi il giardino in questa bellissima giornata è pronto ad accogliere tutti". Presente anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che ha parlato di Boboli come di "un luogo simbolo della cultura" e il sindaco di Firenze Dario Nardella che ha voluto fare "un grande in bocca al lupo ad Eike Schmidt, perché credo che la riapertura di Boboli sia un altro segno di grande coraggio e positività". La riapertura oggi di Boboli fa parte di un cronoprogramma annunciato dallo stesso Schmidt: domani tornerà accessibile Palazzo Pitti mentre giovedì sarà la volta degli Uffizi. Qui sarà possibile visitare le 40 sale del secondo piano.

"Noi siamo ben consapevoli che nei prossimi mesi ci rimetteremo tanto - ha aggiunto Schmidt - tuttavia queste aperture non hanno un senso economico nel breve termine, quanto piuttosto stanno rendendo ai proprietari di questi spazi e questi capolavori l'accesso, cioè al popolo italiano". A dare il via libera alle riaperture dei musei in Toscana, sono stati ieri i musei civici di Firenze, il museo nazionale del Bargello, le Cappelle Medicee e palazzo Davanzati. Domani il Comune di Fiesole riaprirà il museo Civico Archeologico, l'area Archeologica e il museo Bandini. Mentre giovedì 21 gennaio toccherà alla Direzione regionale dei musei aprire la maggior parte dei suoi: entro il 26 gennaio, promettono, ne saranno aperti oltre 30 suo totale di 49.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie