People

Billie Eilish e il suo corpo, 'un rapporto terribile dagli 11 anni'

A quell'età le fu diagnosticata la sindrome di Tourette

 © EPA
  • Redazione ANSA
  • NEW YORK
  • 21 giugno 2022
  • 14:39

 "Il rapporto con il mio corpo è stata una cosa veramente orribile e terribile da quando avevo 11 anni". Lo rivela Billie Eilish in un'intervista al Sunday Times in occasione del festival musicale di Glastonbury nel Regno Unito che si svolge dal 22 al 26 giugno, spiegando che di recente è però migliorato.

Eilish, 20 anni, racconta anche che alla stessa età le è stata diagnosticata la sindrome di Tourette, un disturbo neurologico caratterizzato dalla presenza di tic motori e fonatori incostanti. "Mi piace l'idea che il mio corpo sia mio - dice - e che mi accompagna dovunque io vada. Lo immagino come un mio amico, il mio brutto amico. E' complicato ma che ci possiamo fare?".

All'inizio della sua carriera Billie era immediatamente riconoscibile per il suo look con abiti larghi e per i capelli tinti di verde, ma il pubblico non ha sempre risposto positivamente al suo stile anticonformista. "Qualsiasi cosa fai, è sbagliata o giusta - aggiunge -. Indossando abiti larghi nessuno è attratto da me. Mi sento incredibilmente non amabile, non sexy e non bella e c'è chi mi accusa di non essere abbastanza femminile".

Tuttavia l'anno scorso ha sorpreso i fan quando ha posato in lingerie per Vogue. Indossava una guepiere da pin up aderente che esaltava le sue forme. Ma anche in quell'occasione è stata oggetto di attacchi.

"Poi indossi qualcosa di sexy - commenta - e sei come una sgualdrina grassa. Sono una puttana e mi vendo e sono come qualsiasi altra celebrità che vende il proprio corpo. Che cazzo volete? E' un mondo folle per le donne, in particolare quelle più in vista". Infine confessa che, nonostante sia amata da milioni di persone, non si sente mai desiderata. "Mi sono sentita non desiderata e occasionalmente ho provato ad esserlo. Mi rattrista pensarci"
   

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie