People

I genitori nazisti del Kaiser della moda Karl Lagerfeld

Storico ricostruisce fortune di famiglia, usò il lavoro forzato

 © ANSA
  • Redazione ANSA
  • BERLINO
  • 15 settembre 2020
  • 22:56

Il fantasma del nazismo emerge dalle pagine di un libro e getta la sua ombra sulla fama del noto stilista, fotografo e designer tedesco Karl Lageferld, il re della moda scomparso un anno fa a 85 anni. Entrambi i genitori furono iscritti al partito nazista tedesco, il Nsdap, dal 1933 al 1945. Ma soprattutto l'impresa di famiglia raddoppiò il suo fatturato proprio durante gli anni della seconda guerra mondiale, rifornendo di latte in barattolo le truppe tedesche (il Gluecksee-dosen) e soprattutto sfruttando il lavoro forzato dei prigionieri in Polonia.

E' questa la tesi del libro appena pubblicato di Alfons Kaiser, "Karl Lagerfeld, un tedesco a Parigi", che indaga sulle dubbie fortune della famiglia Lagerfeld, secondo il resoconto di Bild. In una foto della collezione privata si vede una bandiera con la svastica volteggiare sul pennone della tenuta Lagerfeld a Bissenmoor. Che il creativo tedesco fosse a conoscenza o meno dei segreti di famiglia è invece una domanda che resterà aperta.

  • Redazione ANSA
  • BERLINO
  • 15 settembre 2020
  • 22:56

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie