Cultura

Libri: Premio Croce, vincono Avallone, D'Angelo e Polito

A Pescasseroli il 23 e 24/7. Premio alla Memoria a Franca Valeri

Redazione Ansa

(ANSA) - PESCASSEROLI, 09 LUG - Silvia Avallone con "Un'amicizia" (Rizzoli) per la narrativa; Paolo D'Angelo con "La tirannia delle emozioni" (il Mulino) per la saggistica; Antonio Polito con "Le regole del cammino" (Marsilio) per la letteratura giornalistica. Sono questi i vincitori della XVI edizione del Premio Nazionale di Cultura dedicato a Benedetto Croce e alla sua eredità culturale, in programma il 23 e 24 luglio a Pescasseroli (AQ), luogo di nascita del celebre filosofo. La giuria, presieduta dalla scrittrice Dacia Maraini, oltre a decretare i vincitori ha deciso di assegnare il Premio alla Carriera a Franca Valeri, scomparsa ad agosto dello scorso anno.
    Sarà la famiglia della grande attrice a ritirare il riconoscimento nella cerimonia di premiazione. Nell'ambito di questa edizione del Premio Croce sarà annunciata inoltre la nascita di un Parco Letterario con il coinvolgimento delle tre cittadine crociane d'Abruzzo: Pescasseroli, Montenerodomo e Raiano, alle quali si unirà anche il Parco Nazionale della Maiella e il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise che nel 2022 festeggia i suoi primi 100 anni. (ANSA).
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it