Percorso:ANSA > Nuova Europa > Politica > Ince: tema migrazioni per delegazioni parlamentari

Ince: tema migrazioni per delegazioni parlamentari

A Trieste Commissione Ue. Serracchiani, ruolo Paesi Ince

09 novembre, 15:24

(ANSA) - TRIESTE, 9 NOV - Le delegazioni nazionali presso l'Iniziativa Centro europea (Ince) dovranno assumersi l'impegno di meglio approfondire i temi della migrazione. La proposta è stata avanzata oggi a Trieste dal sen. Lodovico Sonego, presidente della delegazione parlamentare italiana presso l'Iniziativa, nel corso dei lavori delle Commissioni affari politici ed economici, a Trieste.

Sonego ha annunciato che sottoporrà il tema sia alla presidenza macedone uscente dell'Ince che a quella entrante, bosniaca. "Potrebbe essere utile - ha spiegato - cercare di analizzare a fondo la problematica. Sono consapevole che ci sarà l'impegno dei singoli governi nazionali, ma sono altrettanto convinto che un impegno della dimensione parlamentare possa esser utile", ha concluso.

 

"I Balcani occidentali sono Europa, e i Paesi dell'area condividono con l'Europa comunitaria il medesimo destino; la questione dei flussi migratori lo rammenta", aveva detto in precedenza lo stesso Sonego aprendo a Trieste la riunione della Commissione per gli affari politici e interni dell'organismo internazionale. I lavori odierni sono stati promossi in preparazione dell'Assemblea parlamentare plenaria Ince, che si svolgerà in dicembre a Skopje (Macedonia).

"In tempi recenti - ha proseguito Sonego - è prevalsa in Europa la sensazione che quello dei Balcani occidentali sia un dossier concluso e che non richieda più l'impegno precedente. E' un errore. Quei Paesi e quelle comunità si sentono Europa e desiderano essere membri delle istituzioni europee, hanno fatto grandi passi avanti per diventare Paesi membri e vanno incoraggiati e aiutati dalle istituzioni comunitarie per compiere il cammino che resta da fare".

In particolare, Sonego ha sottolineato che per la delegazione italiana "nel caso della Serbia si tratta di dare inizio senza indugio al negoziato di accesso", e che a Skopje "si valuti la possibilità di proporre l'ingresso nell'Ince delle tre repubbliche baltiche e di guardare con maggiore attenzione alla Turchia". All'incontro ha portato il proprio saluto in collegamento esterno il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova, assieme alla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani.

"E' sotto gli occhi di tutti il grande lavoro che l'Iniziativa centro europea può fare sul grande tema del flussi migratori".

Lo ha sottolineato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, intervenendo a Trieste all'apertura della riunione della Commissione Affari politici dell'assemblea parlamentare dell'Ince. "I Paesi Ince - ha aggiunto Serracchiani - appartengono a pieno diritto alle grandi strategie europee e alle Macroregioni, come quella Alpina e quella Adriatico Ionica.

Il ragionamento da fare sul tema delle migrazioni non è tanto quello sulla divisione delle quote ma sui tempi d'azione dei paesi interessati a proposito di vigilanza sanitaria e armonizzazione tra i sistemi dei ministeri dell'interno; è un'opportunità straordinaria e estremamente utile in dimensione europea", ha concluso. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: