Percorso:ANSA > Nuova Europa > Montenegro > Via Seta: Li, Cina rispetta regole europee e libero mercato

Via Seta: Li, Cina rispetta regole europee e libero mercato

Concluso a Dubrovnik vertice con Est Europa. Con Grecia '17+1'

12 aprile, 20:18
(ANSA) - ZAGABRIA, 12 APR - I lavori del vertice tra Cina e i Paesi dell'Europa centrorientale e dei Balcani, tenutosi oggi a Dubrovnik, sulla costa dalmata croata, "mostrano chiaramente che i Paesi che vi hanno partecipato si impegnano pienamente per il multilateralismo e il libero mercato". Lo ha detto il primo ministro cinese Li Keqiang alla conferenza stampa con la quale si sono conclusi i lavori del vertice nel formato '16+1', dedicato alla cooperazione economica e lo sviluppo di progetti comuni, e che e' parte dell'iniziativa strategica cinese 'Nuova via della seta'.

Alludendo alle critiche e ai timori che un rafforzamento della presenza economica della Cina in Europa porterà anche a una maggiore influenza politica di Pechino, Li ha affermato che "la Cina rispetta le leggi, le regole e gli standard europei quando opera nell'Ue".

Li è giunto in Croazia dopo il summit Ue-Cina di lunedì scorso a Bruxelles, dove il suo governo si è impegnato ad aprire maggiormente l'economia cinese e creare condizioni più eque per le imprese estere per garantire maggiore equilibro nell'interscambio commerciale. "A Bruxelles abbiamo raggiunto un compromesso con l'Ue, e già questo vertice e un primo passo verso gli obbiettivi concordati con i leader europei", ha detto Li.

Questo di Dubrovnik è stato l'ottavo vertice fra Cina e i sedici Paesi Ceec (Central and Eastern European Countries), 11 dei quali sono membri della Ue. Al vertice si è unito anche il premier greco Alexis Tsipras il cui Paese alla sessione plenaria à stato ammesso all'iniziativa, che dunque da oggi avrà il formato "17+1".

In concomitanza con il vertice politico si è tenuto anche un forum economico con la partecipazione di circa mille imprenditori e manager, quattrocento dei quali cinesi, e rappresentanti di 130 grandi aziende, 360 piccole e medie imprese e un centinaio di istituti bancari. A margini del summit sono stati firmati numerosi accordi e memorandum d'intesa. L'anno prossimo ad ospitare il vertice annuale di questa iniziativa sarà la Cina. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: