Polimi,Fintech operazioni straordinarie

Giorgino, startup devono dialogare con incumbent

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 10 DIC - La rivoluzione digitale investe anche finanza e assicurazioni: si contano 326 startup in Italia, capaci di raccogliere 654 milioni di euro di finanziamenti; 48 piattaforme di Open Finance attive in Europa; 12,7 milioni di italiani (il 29% di tutta della popolazione 18-74 anni) utilizzano già almeno un servizio, soprattutto Mobile Payment e Chatbot; il 20% degli utenti ormai si collega alla propria banca da smartphone o tablet e a fine 2018 le filiali evolute con postazioni self-service arrivano all'11% del totale, mentre si contano oltre 20.000 sottoscrittori ai Roboadvisor e 250.000 utenti di salvadanai digitali. Sono alcuni risultati della ricerca dell'Osservatorio Fintech & Insurtech della School of Management del Politecnico di Milano. Ora gli operatori "devono saper definire strategie di open innovation e collaborare con fintech e insurtech, per sviluppare il cambiamento" mentre queste ultime "devono saper dialogare con gli incumbent per 'scalare' più velocemente e ottimizzare il rapporto tra i costi e i benefici della crescita. Infine, sarà necessario pensare ad operazioni straordinarie per raggiungere quelle dimensioni coerenti con gli investimenti necessari alle economie di scala e di scopo del mercato digitale" afferma Marco Giorgino, Direttore scientifico dell'Osservatorio. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: