Integrazione 4.0 tra Mauden e Ricoh

Integrazione punta a portare aziende verso nuovi orizzonti 4.0

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 29 OTT - Il system integrator milanese Mauden, attivo nel supportare la trasformazione digitale delle imprese, entra a far parte di Ricoh Italia, la filiale italiana del gruppo giapponese Ricoh, portando competenze e specializzazione in aree quali infrastrutture informatiche, data center e intelligenza artificiale. Con questa operazione, che sarà effettiva a partire da dicembre 2019, Ricoh Italia, specializzata in servizi e tecnologie per la trasformazione degli ambienti di lavoro, rafforza la propria offerta per la digital trasformation, integrando un fatturato di oltre 55 milioni di euro ai suoi 341 milioni di ricavi, circa 130 risorse con elevate competenze specializzate e un portafoglio che comprende aziende nazionali e internazionali". "Grazie al know-how e alle conoscenze congiunte, promuoveremo sul mercato un'innovazione ai massimi livelli che possa accompagnare le aziende verso nuovi orizzonti di produttività", commenta il Ceo di Ricoh Italia, Davide Oriani. Per il Ceo di Mauden, "ora guarderemo insieme al futuro per continuare a essere un interlocutore di rilievo in grado di affiancare i Cio delle aziende in una trasformazione dell'It che sia sicura e sostenibile". Fondata nel 1987, Mauden ha sedi a Milano e a Roma, e "ha conseguito negli anni una crescita costante sviluppando competenze sempre più solide nell'implementazione di grandi infrastrutture It e di data center, puntando su ambiti che stanno rivoluzionando il modo di lavorare, come l'intelligenza artificiale e i big data" (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

05 nov. 2019 16:29