Todini, in due anni vedremo i frutti

Investire in innovazione e tecnologia non è un costo

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 27 MAG - "Nel prossimo biennio vedremo i frutti dell'Industria 4.0. L'importante è che le imprese, grandi e piccole, capiscano che tutto ciò che viene speso in innovazione e tecnologia è un investimento e non è un costo". È quanto sostiene la presidente del Comitato Leonardo, Luisa Todini, in occasione di un dibattito, organizzato in collaborazione con Agenzia Ice e Pwc, per fare il punto sulle priorità strategiche dei Ceo italiani, partendo dalle indicazioni della 'Annual Global Ceo Survey' presentata al World Economic Forum di Davos. "L'onda del digitale rivoluziona i processi produttivi richiedendo all'impresa un investimento costante in innovazione tecnologica ma anche un deciso cambiamento culturale: agilità strategica, capacità di adattamento ai mutamenti delle tecnologie, ascolto continuo di consumatori sempre più globali, connessi, virtuali", spiega Todini, evidenziando che "oltre al necessario upgrade tecnologico è fondamentale investire sulle competenze, il vero nodo della sfida digitale". In particolare, le imprese devono "puntare su reskilling e formazione, creare percorsi attraverso una sinergia tra impresa e università, che prevedano il consolidamento di abilità digitali applicate al pensiero creativo per affrontare le quotidiane sfide tecnologiche".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: