4.0: Catania, incentivi a formazione

Governo ha capito errore, 3 miliardi investimenti

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 23 NOV - Su Industria 4.0 "ci sono alcuni capitoli aperti, tra cui quello della formazione, e il nostro auspicio è che facciano parte degli emendamenti alla manovra perché sono degli aspetti cruciali per il sistema delle imprese". Lo sottolinea il presidente di Confindustria digitale, Elio Catania, in occasione di un convegno, organizzato da Microsoft e beanTech, sulle opportunità dell'Industry 4.0 e dell'Artificial intelligence per le pmi del manifatturiero italiano. "Il nuovo governo sta comprendendo che avere trascurato nella manovra il tema dell'innovazione non è stata una buona pensata. Hanno capito che il credito di imposta sulla formazione è troppo importante,ßper cui, ci stanno lavorando, così come sugli incentivi per i servizi cloud, quindi per l'integrazione delle tecnologie. L'iper ammortamento c'è, anche se un po' depotenziato", afferma Catania. Secondo Confindustria Digitale,ß il mercato Industria 4.0 conta 3 miliardi di investimenti, con una crescita del 30% nel 2018 e il digitale può impattare di quasi il 10% sul fatturato delle pmi. Ma "solo il 16% delle imprese ha intrapreso progetti di industria 4.0, su 4 milioni di pmi e 800 mila imprese manifatturiere", precisa Catania, sottolineando che "l'innovazione ha bisogno di un ecosistema che la faciliti, perché nei prossimi tre anni abbiamo 800 mila posti di lavoro da coprire con nuove figure digitali e altrettante persone da riqualificare per utilizzare al meglio la tecnologia. C'è quindi uno sforzo enorme di formazione da fare ed è importante che l'attenzione della leadership sull'innovazione non venga a mancare".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Leggi anche: