Startup incassa 2 milioni e guarda a 4.0

Vertis Sgr e Gellify investono in Cyber Dyne

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 3 AGO - Si è concluso il primo round di finanziamento da 2 milioni di euro per Cyber Dyne, startup fondata nel 2011 da due giovani ricercatori pugliesi, Ernesto Mininno e Giovanni Iacca, che ha sviluppato un algoritmo proprietario di ottimizzazione con applicazioni avanzate di intelligenza artificiale per il mondo dell'Industria 4.0. A sottoscrivere il round è Vertis Sgr, società di gestione del risparmio indipendente attiva nel private equity e venture capital, attraverso il fondo "Vertis Venture 2 Scaleup", insieme al partner industriale Gellify, la piattaforma di innovazione B2B in grado di connettere nella propria community le startup digitali e le aziende tradizionali con l'obiettivo di innovare processi, prodotti e modelli di business. L'operazione è funzionale allo sviluppo commerciale e al lancio di nuove soluzioni verticali della piattaforma in cloud Kimeme, in grado di "automatizzare, analizzare e ottimizzare complessi workflow di processo -spiega una nota-, risolvendo in maniera semplice ed efficiente molte problematiche tipiche di sistemi automatizzati ed interconnessi".(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Leggi anche: