Anie, con piano Calenda automazione +10%

Sconvenna, impatto positivo. 2017 si presenta molto aggressivo

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Il piano nazionale del governo Industria 4.0 ha avuto "un certo impatto" sul mercato dell'automazione industriale che rivede al rialzo le stime di crescita per l'anno in corso. "Rispetto ad una stima iniziale che prevedeva una crescita del 7,5% nel 2017, oggi, grazie agli effetti del piano Calenda, si può ambire ad una crescita a doppia cifra, ovvero del 10%". Lo ha detto il presidente di Anie Automazione, Fabrizio Sconvenna, intervenendo alla presentazione dell'ottava edizione di Sps Italia. Intanto "i primi sei mesi di quest'anno si chiudono con una crescita media dell'11%", aggiunge Sconvenna, sottolineando che "dopo quattro anni di crescita, anche il 2017 si presenta molto aggressivo". Il numero uno dell'associazione dei fornitori di tecnologie avanzate per l'automazione industriale, snocciola una serie di "dati positivi" che vanno dal Pil agli investimenti, con i macchinari e attrezzature a +6,7% annuo nel terzo trimestre. Ribadendo che "il piano del governo ha avuto successo", Sconvenna sostiene che, dal canto loro, le aziende "devono ammodernare la base tecnologica esistente e definire una strategia di investimento e organizzativa molto seria, che prevede anche dei cambi culturali. Inoltre bisogna passare da una fase sperimentale a quella esecutiva, colmare il gap delle competenze e aprirsi a collaborazioni esterne con fornitori di tecnologia e di sapere".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA