Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Immigrazione: Spinelli (Gue) chiede infrazione contro Italia

Immigrazione: Spinelli (Gue) chiede infrazione contro Italia

Iniziativa firmata da 31 eurodeputati

01 dicembre, 12:06
Barbara Spinelli Barbara Spinelli

BRUXELLES - Barbara Spinelli, europarlamentare de 'L'Altra Europa', ha depositato un'interrogazione scritta alla Commissione chiedendo l'apertura di una procedura d'infrazione contro l'Italia in tema di immigrazione. "Secondo una circolare diffusa dal ministero dell'Interno il 25 settembre 2014, i migranti irregolari che rifiutano di lasciarsi identificare commettono un crimine". Questo implica che la Polizia - così recita l'allegato 2 della circolare, diffusa nei centri di identificazione e messa agli atti dall'eurodeputata del GUE-Ngl - "procederà all'acquisizione delle foto e delle impronte digitali anche con l'uso della forza, se necessario". Testimonianze raccolte nelle ultime settimane, allegate alla richiesta, raccontano di abusi e violenze del tutto ingiustificate su migranti e richiedenti asilo e mostrano corpi coperti di lividi e ferite.

 

Le istruzioni impartite dal Dipartimento di Polizia ai suoi agenti - sottolinea l'interrogazione - non sono conformi al diritto europeo e violano la Carta dei diritti fondamentali: per questo motivo Barbara Spinelli, insieme ai 31 eurodeputati che hanno co-firmato la richiesta di procedura d'infrazione - tra cui Eleonora Forenza e Curzio Maltese (GUE-Ngl), Elly Schlein (S&D), Cécile Kashetu Kyenge (S&D) e Laura Ferrara (EFDD) - chiedono alla Commissione di "dare inizio a una procedura d'infrazione e, in ogni caso, di invitare l'Italia a modificare con urgenza la circolare o ogni altra violazione sistemica promossa dallo Stato italiano contro i migranti".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA