Biotech 2.0: accordo Coldiretti-Siga, l'Italia volta pagina

Nuove tecniche per varietà tipiche. Bellanova, Ogm sono il passato

Redazione ANSA

BRUXELLES - E' in arrivo un'intesa destinata ad aprire una nuova prospettiva per il mondo italiano delle biotecnologie in agricoltura: Coldiretti e Società italiana di genetica agraria (Siga) firmeranno presto un accordo di collaborazione sulle nuove tecniche di ingegneria genetica. Una notizia che sa di svolta nel tormentato rapporto tra agricoltura e ricerca sulle biotecnologie in Italia, segnato dalla battaglia sugli Ogm.

"Camici e trattori", così dovrebbe chiamarsi il protocollo annunciato dal presidente Coldiretti Ettore Prandini in un convegno della rivista 'L'informatore agrario' a Verona, che si concentrerà sullo sviluppo del biotech di ultima generazione a servizio di varietà tipiche e made in Italy.

La politica è pronta. "Gli Ogm sono il passato e la loro coltivazione è e rimarrà vietata in Italia - ha detto all'Ansa la ministra dell'agricoltura Teresa Bellanova - Le biotecnologie sostenibili, come cisgenesi e genome editing, ci interessano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie