People

Olivia Colman, la capricciosa regina inglese vince l'Oscar

Protagonista della Favorita, attesa in tv in The Crown

Olivia Colman © AP

Olivia Colman premiata agli Oscar. A lei è andato il riconoscimento come miglior attrice protagonista per il suo ruolo in 'La Favorita'. Due regine, Elisabetta II, nella nuova attesa stagione della serie The Crown in fase di riprese, e La Regina Anna (1665 – 1714), recitata in La favorita del provocatorio e geniale Yorgos Lanthimos, stanno contribuendo a far conoscere sempre più al pubblico internazionale la britannica Olivia Colman. 

Classe 1974, diplomatasi alla Bristol Old Vic theatre School, già stella pluripremiata del piccolo schermo con serie sia comiche che drammatiche, da Twelve Twelve, Broadchurch e The Night Manager (per cui ha vinto il suo primo Golden Globe), dal 2011 ha regalato grandi prove anche per il grande schermo (a cominciare dall'emotivamente violentissimo Tyrannosaur, del 2011) culminate nel suo struggente ritratto della volubile, ferita, appassionata e instabile regina Anna al centro degli intrighi e gli amori di corte condivisi con Rachel Weisz e Emma Stone (in corsa fra le attrici non protagoniste) di La favorita. Un'interpretazione che le ha già portato, fra gli altri, la Coppa Volpi all'ultima Mostra del cinema di Venezia e il Golden Globe.

Olivia Colman (che ha ritirato in lacrime la statuetta) si è scusata con Glenn Close che alla settima nomination non ce l'ha fatta neanche questa volta. La vulnerabile e appassionata regina Anna della Favorita ha battuto anche Lady Gaga di A star is born,  la debuttante Yalitza Aparicio protagonista del dramma famigliare Roma e la soprendente Melissa McCarthy, perfetta truffatrice in Copia Originale.

"E' stato bellissimo recitare questa regina bambinesca, che non ha fiducia in se stessa, che la cerca negli altri, che non sa se è davvero amata da queste dame o usata, una donna che ha troppo potere e troppo tempo per usarlo", dice l'attrice.

- Sugli Oscar lo speciale Ansa

  • di Francesca Pierleoni
  • 25 febbraio 2019
  • 10:16

Condividi la notizia