Moda

De Rigo, l'occhialeria compie 40 anni con crescita 5,5%

L'azienda di Longarone (Lozza e Police) si regala una fondazione

 © ANSA

De Rigo spegne 40 candeline e festeggia un altro anno in crescita. Nel 2017 il fatturato consolidato del gruppo dell'occhialeria è infatti salito a 429,5 milioni di euro, in aumento del 5,5%. Balzo degli Stati Uniti, in progress del 30%. L'azienda di Longarone da piccola realtà artigianale è arrivata al podio internazionale dell'occhialeria vantando marchi iconici come Police e Lozza e realizzando anche sogni come quella della neonata Fondazione De Rigo, Hearth. Fondata nel 1978 dai fratelli Ennio e Walter, la piccola realtà artigianale Charme Lunettes è diventata nell'arco di quattro decadi l'azienda che ha portato il made in Italy nel mondo, sviluppando un modello di business globale. Giunta alla seconda generazione, De Rigo vede oggi alla guida Ennio ed Emiliana De Rigo, affiancati dai figli Massimo, vice presidente esecutivo e Barbara, direttore marketing, con il marito Maurizio Dessolis nel ruolo di vice presidente esecutivo. A fianco della famiglia De Rigo sin dagli inizi c'è stato Michele Aracri, ancora oggi amministratore delegato. Orizzonti in evoluzione, ma identità originaria immutata per l'azienda che ha fatto dell'unicità il proprio punto di forza e che oggi rappresenta il solo player del mondo eyewear internazionale che conserva una compagine societaria 100% imprenditoriale. L'investimento per la creazione di marchi del calibro di Police (1983) e Sting (1985) e l'acquisizione di Lozza (1983) si è rivelato determinante nel conferire al business di De Rigo un'impronta esclusiva, potenziata da strategie di marketing e comunicazione efficaci ed innovative. Police, divenuto brand di culto, si è esteso anche nel mondo degli orologi, della profumeria, dei gioielli, dell'abbigliamento e della pelletteria. L'acquisizione di Lozza, il brand più antico dell'occhialeria, ha conferito al Gruppo non solo interessanti quote di mercato ma anche ulteriore prestigio e notorietà. Ad oggi gli house brand De Rigo rappresentano oltre il 30% del volume di affari del Gruppo. Molte le collaborazioni di De Rigo in questi 40 anni con il mondo della moda e del lusso: da griffe come Chopard, Céline, Fendi, Givenchy a prestigiosi marchi del mande in Italy come Blumarine, Furla, Prada e Trussardi. Licenze anche con griffe straniere come Escada, Tous, Victor Hugo e Carolina Herrera. De Rigo presidia direttamente i mercati strategici attraverso l'apertura di 16 filiali commerciali all'estero fra le quali Usa e Australia, ultime in ordine di apertura. Nel tempo sono state acquisite importanti catene di negozi quali General Optica in Spagna, Mais Optica in Portogallo, Opmar Optik in Turchia e la partecipata Boots Opticians in UK. Un network che oggi compone la Divisione Retail che ammonta al 45% dell'intero fatturato del Gruppo, che ha chiuso il 2017 a 429,5 milioni di euro. Con 3.000 dipendenti a livello mondiale, il Gruppo De Rigo mantiene un significativo polo di produzione in Italia, con una sede a Longarone, nel distretto dell'eyewear, che impiega quasi 1.000 addetti e che ora più che mai è orientata al rinnovamento tecnologico e alla digitalizzazione dei processi
   

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • di Patrizia Vacalebri
  • ROMA
  • 01 marzo 2018
  • 19:41

Condividi la notizia