Percorso:ANSA.it > Un libro al giorno > News
La copertina del libro

'Pakistan express'

di Anna Mahjar Barducci

di Patrizia Vacalebri

Ricetta del te' (chai) al cardamomo tipico di tutto il Pakistan.

Ingredienti (per 1 persona) - Semi di cardamomo - 100 ml di latte intero - Acqua - Te' nero - Zucchero. Preparazione: in un pentolino mettere una tazza d'acqua e portare a ebollizione.

Aprire circa una decina di semi di cardamomo e aggiungerli all'acqua bollente. Aggiungere anche una busta di te' nero.

Quando l'acqua prende il colore del te', aggiungere il latte e portare il tutto a ebollizione. Fare bollire per dieci minuti.

Spegnere il fuoco, aggiungere lo zucchero, e gustare preferibilmente caldo.

Sameera studia da dattilografa e un giorno va in sposa a un cugino che non conosce, a cui preparera' il suo dolce te' (chai) al latte con cardamomo. Fatma indossa jeans a vita bassa e fuma nervosamente, ma solo a casa, al sicuro, dove puo' inveire contro i talebani e rinfrescarsi con un bicchiere di Pakola. Il vecchio Mohammad vende vestiti usati dai militari e nel suo negozio di Abbottabad gusta del pollo biryani. Dei rifugiati afghani preparano dei seekh kebab prima di ritornare al lavoro.

Ahmed guarda in tv la drag queen piu' famosa del Pakistan e intanto si gusta un piatto di chicken tikka, sorseggiando Amrat Cola. E' un viaggio attraverso i sapori del Pakistan il libro scritto da Anna Mahjar-Barducci con la prefazione di Oliviero Toscani: Pakistan Express, Vivere e cucinare all'ombra dei talebani. Oggi il paese e' sinonimo di terrorismo e talebani.

Nel libro si racconta come vive la gente normale, tra il lavoro e gli svaghi, i problemi di ogni giorno e i divertimenti.

''Sembra incredibile - scrive l'autrice - ma il fondamentalismo islamico e la normalita' convivono nelle strade, nelle case, nei luoghi pubblici. Ho incontrato studenti, lavoratori,giornalisti.

Hanno sogni e aspirazioni uguali alle nostre, nonostante vivano sotto la minaccia dei talebani. Le ricette che ho inserito dicono molto della vita di tutti i giorni in Pakistan, sono un mix irresistibile di sapori arabi, indiani, persiani''. Anna Mahjar-Barducci e' una giornalista e scrittrice italo-marocchina, cresciuta tra la Versilia, il Marocco e la Tunisia; ha trascorso parte della sua infanzia in Zimbabwe, Senegal, Guinea e Gambia. Ha vissuto a lungo, in Pakistan, dove ha studiato. La mamma e' musulmana, il padre cristiano e il marito ebreo. I suoi articoli sono apparsi su varie testate mediorientali, italiane ed europee. Ha intervistato leader politici internazionali, figure chiave della cultura e della politica pakistana, tra cui l'ex premier Benazir Bhutto, pochi mesi prima del suo assassinio. ''Da queste pagine dedicate al Pakistan - scrive Toscani -attraverso uno spaccato di vita personale, emerge una realta' dove il terrorismo si mescola alle feste private e al profumo del pane caldo servito con un te' al cardamomo. La descrizione della realta' quotidiana accosta i kalashnikov al sapore dei dolci legati alle festivita' sufi. Il testo mostra quale sia il vero Pakistan. Il paese che vive nella paura dei talebani e dell'ennesimo attentato, ma anche quello che ascolta musica rock e ha come star della tv una drag queen. Il Pakistan forse e' il paese dove si trovano e convivono realta' opposte e contrastanti. E' infatti l'unico modo per spiegare come uno dei regimi musulmani piu' ortodossi possa essere stato guidato da una donna, Benazir Bhutto, uccisa proprio per aver anteposto la democrazia alla sua stessa vita''. L'autrice ha vissuto e studiato in Pakistan, ad Abbottabad, nella stessa citta', nello stesso quartiere, a pochi metri di distanza dalla villa dove viveva Osama Bin Laden e dove e' stato ucciso il 2 maggio scorso. Il libro e' ambientato proprio ad Abbottabad, in quelle strade, quelle case, tra le persone che vivono li' e che l'autrice ha incontrato per anni. Ci racconta le loro storie, descrive la realta' difficile di un paese in bilico fra tradizioni e modernita', ricchezze e poverta', restrizioni delle liberta' e desiderio di evasione. Conosciamo cosi' i luoghi d'incontro dei giovani, le loro feste proibite, gli individui nell'intimita' delle loro case, i movimenti che combattono l'estremismo, le donne coraggiose che lottano per i loro diritti, la resistenza della parte piu' conservatrice della societa' e del clero. E come in un viaggio, i ricordi dell'autrice sono accompagnati da sapori e profumi che rivivono attraverso la cucina e le ricette tradizionali tra un capitolo e l'altro descrivendo i piatti legati alle storie e ai personaggi narrati. La foto della modella pakistana in copertina e' di Yousuf Khan giovane fotografo di moda pakistano.

© Copyright ANSA - All rights reserved

Casi editoriali

  1. "2666"

    A sei anni dalla morte Roberto Bolano diventa scrittore di culto

  2. "The Father"

    Venduto in quattro Paesi e diritti film

  3. "Il suggeritore"

    182mila copie in 9 mesi per noir di Carrisi

Autori

  • Paulo Coelho

    Fra gli autori piu' conosciuti della letteratura mondiale, e' nato a Rio de Janeiro nel 1947. Le sue opere, pubblicate in piu' di 160 paesi, sono tradotte in settantuno lingue
  • Mark Twain

    E' considerato una fra le maggiori celebrita' americane del suo tempo
  • John Freeman

    Scrittore e critico letterario, ha pubblicato per The New York Times, Los Angeles Times, The Guardian e Wall Street Journal.
  • Elio Lannutti

    Giornalista e presidente dell'Adusbef dal 1987, attualmente e' senatore dell'Italia dei Valori
  • Sveva Casati Modignani

    Questo nome e' lo pseudonimo di Bice Cairati e Nullo Cantaroni, moglie e marito
  • Tiziano Scarpa

    Nato a Venezia nel 1963. Ha scritto, tra l'altro, Occhi sulla graticola, Amore, Venezia e' un pesce
  • Manlio Cancogni

    Nel dopoguerra si e' dedicato al giornalismo ed e' stato inviato speciale dell'Europeo e dell'Espresso
  • Antonio Pennacchi

    Il 'fasciocomunista' ha vinto con 133 voti il Premio Strega 2010 con 'Canale Mussolini'
  • Claudio G.Segre'

    Studioso del fascismo italiano, ha pubblicato anche 'L'Italia in Libia' e un volume di memorie
  • Olivia Lichtenstein

    E' nata e vive a Londra, ha anche lavorato come regista di serie televisive e ha prodotto alcune commedie teatrali
  • Nino Treusch

    Nato a Colonia nel 1966, vive da quattro anni a Miami. Ha trascorso parte dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia dove si e' laureato alla Bocconi di Milano
  • Luigi Politano e Luca Ferrara

    Luigi Politano dirige il portale rivista online.com, mentre Luca Ferrara ha illustrato il libro ''Da Arkham Alle Stelle'' e ''Don Peppe Diana. Per amore del mio popolo''
  • Alberto De Martini

    Ha scritto libri sulla pubblicita', gestisce un'enoteca sul web, ha aperto un ristorante di successo e scritto canzoni per Mina.
  • Valentina Pattavina

  • Federica Sciarelli

    Giornalista del Tg3, conduce dal 2004 la popolare trasmissione 'Chi l'ha visto?'