Percorso:ANSA.it > Photostory Spettacolo > News

Psy a Roma, esibizione all'Olimpico

La star del 'Gangnam Style', per la prima volta in Italia VIDEO

27 maggio, 15:29
Psy a Roma, esibizione all'Olimpico

Psy a Roma per esibirsi allo Stadio Olimpico per la Tim Cup, prima della finale tra Roma-Lazio allo stadio Olimpico. Le richieste dello staff della 36enne popstar sudcoreana non sono state complicate: secondo indiscrezioni, una stanza per fumatori, dove potersi gustare sigarette in santa pace, e un forno a microonde dove, probabilmente, intende cucinarsi i noodles, cibo di cui va letteralmente pazzo. La prima performance italiana di PSY in Italia sarà trasmessa in esclusiva in diretta streaming su Cubomusica.it dalle ore 17.00.

Prima la star di Gangnam Style ha incontrato i giornalisti in un albergo del centro. Dopo una breve sosta, trasferimento allo Stadio Olimpico per entrare sul terreno di gioco con le sue ballerine per ricreare l'atmosfera travolgente dei suoi video con la speranza che il ballo della cavalcata sfrenata possa stemperare ed allentare la tensione tra le tifoserie.

L'attesa per le apparizioni di Psy - la cui ultima hit Gentleman in un solo giorno ha avuto più di 22 milioni di visualizzazioni su Youtube - è alle stelle in ogni parte del pianeta: nei giorni scorsi a Cannes è bastato un suo sosia per mandare in tilt i paparazzi sulla Croisette, letteralmente impazziti a cercare di fotografare l'imitatore malgrado lo stesso Psy avesse simpaticamente twittato che non era lui l'uomo che si stava imbucando da giorni a feste ed eventi del Festival.

Fischi, 'buu' e l' esplosione di alcuni petardi: brutta l'accoglienza dell'Olimpico per durante la sua esibizione nel programma della finale di Coppa Italia. Oltre ai fischi, dalla curva Sud sono partiti anche 'buu' per coprire i quali è stato necessario alzare al massimo il volume della base delle canzoni del coreano. 'Io amo l'Italià, le parole del coreano dopo la prima esibizione; al termine del tormentone Gangnam Style il coreano, visibilmente imbarazzato, si è congedato con un 'grazie'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA