Percorso:ANSA.it > Speciali > News

Coldplay ipnotizzano Plaza de toros

In 15mila a Madrid per la band, concerto live su YouTube

27 ottobre, 23:41
I nuovi Coldplay, solari e sperimentatori I nuovi Coldplay, solari e sperimentatori
Coldplay ipnotizzano Plaza de toros

dell'inviata Elisabetta Malvagna

MADRID - Chris Martin & co. salutati da migliaia di fazzoletti bianchi nella Plaza de Toros de Las Ventas a Madrid: si è chiuso così, trionfalmente, il concerto-evento dei Coldplay che nella capitale spagnola hanno presentato il loro ultimo lavoro di studio. Per raccontare Mylo Xyloto, e non solo, c'é stato nel pomeriggio un incontro con la stampa internazionale e la sera uno show online diretto da Anton Corbijn, in diretta streaming su Youtube, ricco di effetti speciali. Uno show che ha coinvolto anche 15mila fan, muniti di braccialetti luminosi multicolori che si sono accesi all'unisono all'arrivo della band sul palco. Sulle note dei maggiori successi del gruppo britannico, dal recente Paradise alla hit Viva la Vida, si alza un'onda luminosa che attraversa tutta l'arena.

Poi luci laser rosa e viola, girandole multicolori, omini che corrono all'infinito, fuochi d'artificio. La platea fa parte integrante dello show. Arriva Yellow e la Plaza de Toros - chiusa fino a marzo, poi riprenderanno le corride - diventa tutta gialla. Un tuffo al cuore quando, al momento di 'In my place', a ogni ritornello vengono sparati migliaia di petali di carta che fluttuano trasportati dal vento e dalla pioggia lieve che decide di accompagnare il concerto, quasi come uno dei tanti effetti speciali. Il tono si fa intimo con la struggente The Scientist, eseguita da Chris Martin solo al piano. O quando la band, spostatasi al centro di una stella rossa luminosa che penetra il pubblico davanti al palco, intona 'Til kingdom come'. Sembra di essere entrati in una fiaba, dove tutto può accadere. E così quando parte Paradise, un mare di farfalle va a comporre dei cuori sui sei schermi tondi ai lati del palco. Dopo pezzi nuovi come Charlie Brown e vecchi successi come lo strepitoso Clocks, Chris accenna qualche nota di Rehab di Amy Winehouse. Per salutare tutti con un tripudio finale di fuochi d'artificio che illuminano la grigia e cupa notte madrilena.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati