Percorso:ANSA.it > Protagonisti > News

Hannelore Kraft

Ha condotto i socialdemocratici a una vittoria storica in Nord Reno-Westfalia, profilandosi come l'anti-Merkel

15 maggio, 13:36
Angela Merkel e  Hannelore Kraft, insieme durante un cerimonia
Angela Merkel e Hannelore Kraft, insieme durante un cerimonia
Hannelore Kraft

BERLINO - Ieri ha iniziato la giornata con i fiori a colazione, per la festa della mamma. Non ha mai rinunciato al suo accento della Ruhr. E oggi

Norbert Roettgen, sconfitto ieri in Nordreno-Westfalia, si unisce alla lista: Friedrich Merz, Roland Koch, Christian Wulff. Tutti i possibili avversari di Frau Merkel in casa Cdu non costituiscono piu' alcun rischio per la cacelliera. Una nuova temibile avversaria viene fuori pero' dai socialdemocratici: Hannelore Kraft, 50 anni, una madre di famiglia cresciuta nella politica locale, che ieri ha stravinto, e che per ora assicura di voler restare in Westfalia. Se dunque la debacle dei cristiano-democratici nell'ovest ha eliminato il ministro dell'Ambiente, 46 anni, pupillo e possibile futuro avversario della Bundeskanzlerin, che ha clamorosamente sbagliato la campagna elettorale, il trionfo dell'Spd delinea in modo chiaro una possibile nuova sfidante alla Cancelleria.

E la domanda, alla vincitrice del giorno, e' stata rivolta proprio oggi: pronta per Berlino? ''Io resto in Westfalia'', ha risposto la Kraft. ''Adesso dobbiamo concentrarci sui contenuti, e le decisioni sulle persone dal mio punto di vista sono solo una distrazione'', ha detto. L'Spd ha in Sigmar Gabriel, Peer Steinbrueck e Frank-Walter Steinmeier "al momento tre buoni candidati''. Anche alla Bundeskanzlerin e' stato chiesto, specularmente, se a questo punto tema una futura rivale ai vertici della politica tedesca. E la Merkel ha risposto accompagnando le parole con un'alzata di spalle: ''La candidatura dell'Spd non rientra nelle mie competenze e nelle mie possibilita' di influenza. Quindi, lascio che accada''. E' stata la stessa cancelliera pero', nell'analisi del voto a riconoscere la forza dell'avversaria di Roettgen: i socialdemocratici hanno avuto una chiara vittoria per il sostegno ottenuto dalla loro candidata.

Hannelore Kraft, l'anti-Merkel che ha condotto i socialdemocratici a una vittoria storica in Nord Reno-Westfalia, esce da un governo di minoranza crollato sui debiti di bilancio ci rientra con una schiacciante maggioranza, per mettere un freno al diktat del risparmio, imposto da Berlino a tutta Europa. Cinquanta anni, è figlia di un lavoratore dei trasporti pubblici, ha un diploma in materie economiche, un figlio di 19 anni, e un uomo al suo fianco fin dai tempi della scuola, conosciuto a una festa di Carnevale. Il ritratto di questa donna semplice e molto solida, ha come postilla che finora ha sempre detto no di fronte al richiamo di Berlino, come eventuale candidata alla Cancelleria.

Anche stasera lo ha ripetuto in un'intervista televisiva: di queste proposte "sono onorata, il mio proposito però è fare qualcosa per l'infanzia e l'istruzione, e questo farà bene anche alle finanze del Paese". Oggi nel seggio dei socialdemocratici in trionfo per un risultato (in via di definizione) che li porta a sfiorare il 39%, mentre la Cdu è crollata sotto il 26%, ha reagito con parole semplici e sincere. "Che giornata meravigliosa! Che sensazione meravigliosa tornare in testa dopo 12 anni. Devo dire la verità, però, sono sfinita".

Per questa consulente di impresa, l'ingresso nell'Spd risale al 1994. Nel 2001 fu chiamata come ministro per l'Europa dall'allora presidente del Land, Wolfgang Clement. Le tappe successive della sua ascesa politica sono state la delega al ministero della Ricerca, il ruolo di capogruppo del partito regionale, e quello di vice del capo federale del partito. Dal 2010 ha guidato una coalizione in un governo di minoranza con i Verdi, fino al 14 marzo scorso. Il suo esecutivo è caduto sul bilancio, di fronte a un nuovo indebitamento da 3,8 miliardi di euro. Il dato eclatante di oggi è che chi ha portato avanti una campagna elettorale, promettendo un approccio graduale al taglio del debito, ha stravinto nel Land, mettendo in pericolo Frau Merkel - già assediata in Europa dopo le elezioni in Francia in Grecia e in Italia - anche a livello nazionale. Hannelore oggi lo ha detto prima, e dopo i risultati: una maggioranza rosso-verde a Duesseldorf, è un "forte segnale lanciato a Berlino".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni