Percorso:ANSA.it > Protagonisti > News

Troy Davis

A nulla sono valsi gli appelli di Benedetto XVI, di Jimmy Carter, di Desmond Tutu. Il boia non si e' fermato

22 settembre, 10:23
Troy Davis
Troy Davis
Troy Davis

A nulla sono valsi gli appelli di Benedetto XVI, di Jimmy Carter, di Desmond Tutu. Il boia non si e' fermato: Troy Davis, afroamericano di 42, e' stato messo a morte per l'omicidio dell'agente di polizia MarkMacPhail, 'bianco', avvenuto nel 1989 a Savannah, in Georgia. Davis si e' sempre dichiarato innocente e il processo, conferma Amnesty International, si e' basato solo su deposizioni fatte a seguito di pressioni della polizia, con notevoli incongruenze e in seguito ritrattate.

Inizialmente nove testimoni l'hanno accusato; poi sette hanno cambiato versione, denunciando le pressioni della polizia. Degli altri due, uno e' l'altro sospettato (il quale ha consegnato Davis) e l'altro si e' detto sicuro solo del colore della maglietta. Non esiste un corpo del reato ne' l'arma usata per l'omicidio.Troy Davis e' rimasto cosi' nel braccio della morte per quasi 20 anni. In attesa. Per tre volte e' arrivato a un passo dall'esecuzione ma gli e' stato sempre negata la possibilita' di presentare nuove testimonianze.

Fino a quando, il 17 agosto 2009, la Corte suprema statunitense ha finalmente concesso al detenuto un'udienza probatoria (che si e' tenuta solo il 23 e 24 giugno 2010). Lo scopo era di ascoltare "testimonianze ed effettuare accertamenti per stabilire se le prove, che non erano state ottenute al tempo del processo, potessero dimostrare chiaramente l'innocenza del richiedente".

Troy Davis era presunto colpevole e quindi aveva l'onere di "dimostrare chiaramente la sua innocenza". Dopo aver ascoltato diversi testimoni, il giudice ordino' allo Stato della Georgia e agli avvocati di Troy Davis di presentare le loro memorie entro il 7 luglio. Il 24 agosto il giudice stabili' che Davis non era riuscito a dimostrare chiaramente la sua innocenza, sebbene lo stesso giudice ribadi' nella sua decisione che e' incostituzionale mettere a morte una persona innocente.

Il 21 gennaio 2011 gli avvocati di Davis hanno quindi presentato un appello e una petizione certificata alla Corte suprema degli Stati Uniti per contestare la decisione del tribunale distrettuale federale di Savannah, Georgia, in base alla considerazione che il suo caso non aveva beneficiato del piu' alto standard richiesto per provare l'innocenza dell'imputato.

Troy Davis e i suoi avvocati hanno sostenuto di poter presentare appello alla corte federale dell'11mo circuito (ovvero il tribunale intermedio tra la corte distrettuale e la Corte suprema) visto che il suo caso e' particolarmente importante perche' riguardava una rivendicazione di reale innocenza e conteneva questioni legali irrisolte che potrebbero avere impatto anche su casi futuri. Secondo Davis e i suoi avvocati, un ''giudice con raziocinio'', tenuto conto di tutte le prove presentate, non l'avrebbe considerato colpevole oltre ogni ragionevole dubbio.

Davis negli anni e' divenuto, suo malgrado, simbolo della lotta contro la pena di morte negli Stati Uniti. Per salvarlo hanno lanciato appelli papa Benedetto XVI, l'ex presidente Jimmy Carter, l'ex arcivescovo Desmod Tutu, oltre ad organizzazioni come Amnesty International. Appelli rimasti inascoltati.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni