Percorso:ANSA.it > Politica > News

Berlusconi: 'Sinistra ha commesso autogol'

"Partita lontana dal fischio finale, la sentenza che mi ha condannato è fondata su delle falsità"

01 novembre, 12:15
Silvio Berlusconi alla presentazione del libro di Bruno Vespa
Silvio Berlusconi alla presentazione del libro di Bruno Vespa
Berlusconi: 'Sinistra ha commesso autogol'

di Anna Laura Bussa
Il giorno dopo la decisione della Giunta per il Regolamento del Senato di far votare a scrutinio palese la decadenza di Berlusconi, nel Pdl tirano venti di guerra. Il Cavaliere si rimette l'armatura e accusa la sinistra di aver fatto "autogol", perché con la scelta di ieri di dire no al voto segreto gli italiani hanno finalmente capito come ci sia sempre stata l'intenzione di farlo fuori visto che lui rappresenta di fatto "l'ultimo ostacolo alla loro definitiva presa del potere". In più avverte: la partita "è ben lontana dal fischio finale". La sentenza che l'ha condannato a 4 anni di reclusione e a due di interdizione dai pubblici uffici per la vicenda Mediaset, assicura, verrà ribaltata. E i "suoi" gli si stringono di nuovo tutti intorno. I cosiddetti "lealisti" con processioni continue a Palazzo Grazioli e con dichiarazioni di fuoco contro il Pd e la senatrice di Sc Linda Lanzillotta che alla fine ha spostato l'ago della bilancia in Giunta verso la "trasparenza" del voto. Gli "innovatori", invece, con un appello al presidente del Senato Piero Grasso affinché quella decisione della giunta non la prenda neanche in considerazione. L'appello, inizialmente firmato da 22 parlamentari che poi con il passare delle ore diventano 26, ministro Gaetano Quagliariello compreso, è un "vero atto di solidarietà" che, però, ha tanto il sapore del "gruppo autonomo" che potrebbe nascere nel caso si decida di rompere con il governo subito dopo il voto sulla decadenza del Cav. O almeno questo è il commento della senatrice Manuela Repetti compagna di Sandro Bondi nella vita e nel partito. Ad anticipare l'appello dei 22 era stato proprio Quagliariello che, dopo aver definito "una nefandezza" la decisione della Giunta per il Regolamento, aveva auspicato una forte iniziativa in Parlamento in questo senso. Nel Pd, intanto, si difende il verdetto della Giunta e si spiega, come fa Anna Finocchiaro, che trattandosi della prima applicazione della legge Severino relativa alla decadenza, la procedura era tutta da decidere. Ed era giusto che si piantassero i "paletti" del voto palese. "Non c'e' stata alcuna violazione del regolamento - rincara la dose il capogruppo al Senato Luigi Zanda - piuttosto si vada a votare in Aula al più presto possibile". Il presidente Grasso dovrà infatti convocare una conferenza dei capigruppo per decidere quando mettere il voto all'ordine del giorno dell'Assemblea. Ma i tempi non si annunciano brevissimi. C'è la legge di stabilità da portare a casa. E il governo non vuole correre rischi di cadere prima. Ma che nessuno nel Pdl sia più in grado di garantire la tenuta del governo "è un dato di fatto", assicura Giacomo Caliendo. Anche se il capogruppo alla Camera Renato Brunetta sembra molto più cauto quando assicura che il Pdl anche stavolta si dimostrerà "responsabile" perchè a far cadere Letta ci penserà Renzi. Contro Linda Lanzillotta, intanto, è un fuoco di fila. Aperto da Maurizio Gasparri che accusa l'esponente di scelta Civica di essersi "di fatto riposizionata con il centrosinistra". "Vedrai se alle prossime politiche non sarà presente nelle liste del Pd", maligna un senatore particolarmente velenoso. "Il voto palese - le fa notare Maria Stella Gelmini - è una crepa nella democrazia". Un attestato di solidarietà però le arriva dai colleghi del gruppo di Sc che la invitano a non dar retta agli attacchi. E la Lanzillotta ribatte: "Io ho solo fatto una Scelta Civica" parafrasando il nome del partito voluto da Monti. Tutti quelli del suo partito che hanno contestato la Giunta alla fine comunque diranno sì alla decadenza. Come dichiara Pier Ferdinando Casini. Così come i socialisti, che però con Enrico Buemi non hanno dubbi: ieri "il regolamento del Senato è stato violato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni