Percorso:ANSA.it > Politica > News

STORIA: Addio auto lusso, meglio bici e vacanze a casa

07 dicembre, 19:04

ROMA - L'auto di lusso l'ha sostituita con una più economica già qualche mese fa, quando "le cose cominciavano a mettersi male". "E' stato il primo 'bene' a cui ho rinunciato", racconta all'ANSA. Al suo posto è arrivata un'utilitaria, che ora viene usata comunque con parsimonia e solo per "lavoro e rappresentanza". Per spostarsi da casa all'ufficio c'é invece la bici, "un mezzo a costo zero". Giovanni, 55 anni, commercialista, vive in quello che molti chiamano ancora "ricco nordest". "Ma di ricco - commenta - qui è rimasto davvero poco. Per tirare avanti ho venduto il vendibile e anche le vacanze questa estate le abbiamo passate a casa". Dopo una lunga gavetta, 20 anni fa, nell'aprile del 1992, Giovanni ha avviato uno studio tutto suo.

"Passati i primi due anni di assestamento - spiega - le cose sono andate sempre meglio. Ho assunto tre dipendenti e il lavoro non mancava mai". Almeno finché non è arrivata la crisi. "Due anni fa le entrate hanno subito un brusco calo. Di lavoro ce n'era tanto, ma le aziende per cui lavoravamo tardavano a pagarci". Oltre alla sua famiglia (una moglie e tre figli), sulle spalle di Giovanni c'erano "ovviamente" le famiglie dei suoi tre dipendenti. "Non potevo permettere che rimanessero senza stipendio. Ho fatto tutto il possibile per garantirglielo ogni mese". E così è cominciata la lunga odissea di crediti e debiti. Giovanni si è rivolto alle banche, ha chiesto prestiti per lo studio, ma non gli sono stati concessi.

Anzi, ad un certo punto è arrivato il blocco dei beni: "E' stato un periodo bruttissimo, da dimenticare - confessa - l'unica soluzione è stata cominciare a vendere i miei beni". Coi primi guadagni dallo studio, Giovanni aveva comprato una casa per lui, la moglie e i bambini. A distanza di pochi anni, quando l'attività era ormai ben avviata, la famiglia aveva comprato una seconda casa in montagna. "E' stata la seconda cosa che ho venduto, dopo l'automobile di lusso". Era un appartamento modesto, ricorda Giovanni, "un rifugio tranquillo per le nostre vacanze, a cui siamo stati costretti a rinunciare per non perdere tutto il resto". Anche Giovanni, come tanti altri italiani, cerca di "sopravvivere" alla crisi. Se fino a qualche anno fa viveva una vita tranquilla e "un po' agiata", da qualche tempo a questa parte ha dovuto stringere i denti e cominciare a fare sacrifici. "E' stato come ricominciare tutto daccapo - dice - come se tutto quello che avevo costruito fosse crollato di colpo e bisognava ripartire da zero". Dall'incubo Giovanni non si è ancora svegliato, ma ormai se n'é fatto una ragione. "Cerco di arrangiarmi - conclude - tagliare il superfluo e accontentarmi delle cose che ho. Per rimanere a galla a casa facciamo tutti sacrifici. Andare al lavoro in bici è stato il male minore. Anzi, è stata una bella e sana riscoperta".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni