Percorso:ANSA.it > Politica > News

Piano antipovertà, 2,3 mld per il Sud. Target giovani e anziani, ora crescita

Presentato in Cdm piano azione-coesione fase 2 Monti: crescita' e equita' sempre in primo piano

12 maggio, 19:44
Elsa Fornero-Mario Monti
Elsa Fornero-Mario Monti
Piano antipovertà, 2,3 mld per il Sud. Target giovani e anziani, ora crescita

Di Fabrizio Finzi

ROMA  - Scatto di reni di Mario Monti che in un colpo solo apre la "fase due" - trovando oltre due miliardi di Euro per affrontare le "fragilità sociali" del Paese - e parallelamente lancia un'operazione d'immagine con l'obiettivo di 'sbrinare' la sua creatura da quella patina di 'ghiaccio tecnico' che avvolge il Governo e tiene a distanza l'opinione pubblica. "Non siamo freddi", assicura a nome di tutti il più 'sociale' dei suoi ministri, il cattolico Andrea Riccardi, l'uomo di sant'Egidio.

"Non siamo freddi, ma il nostro intervenire sulla povertà e in particolare sulla fragilità segue in maniera incessante i sentieri del possibile", garantisce. Il che, tradotto, significa che ci sono pochi soldi per aggredire le ampie sacche di povertà del Paese ma il Governo ci prova con attenzione. E da oggi ha deciso di farlo vedere e di sciogliere un po' di ghiaccio. "Scusate se mi accaloro, ma dicono che sono freddo...", insiste lo stesso Monti nella lunghissima conferenza stampa convocata per spiegare il "piano di coesione del Governo". Una serie di misure importanti tutte dedicate al Mezzogiorno, alla lotta alla povertà, all'aiuto agli non autosufficienti, all'infanzia e agli anziani, fino a prevedere stanziamenti per il ritorno dei 'cervelli' in fuga all'estero negli atenei del Sud. Misure per la gente, insomma. Una bella differenza con l'Imu, gli estimi catastali, le tasse in genere e le riforme delle pensioni e del lavoro. "Dicono che sono freddo", ripete come un mantra il professore che nell'immaginario collettivo sembra essere uscito dalle brume di Bruxelles piuttosto che dalle nebbie di Milano.

Il 'robot' di Crozza per la satira o il 'Rigor Montis' dei grillini che vive nei caveau delle banche. "E invece sui problemi e sulle persone che si impegnano in povertà di mezzi mi accaloro..." ripete lasciando capire che ora il Governo vuole giocare a tutto campo perché consapevole che il fondo della pazienza del Paese è stato raggiunto. Il professore sta così facendo scaldare la sua squadra per terminare un campionato ancora lungo. Archiviate le legittime tentazioni di uscire da una scena scomoda come quella di palazzo Chigi, il premier passa all'attacco e si spende le poche armi che possiede per spiegare ai cittadini "l'equità" delle sue scelte. La prossima partita vera si giocherà in trasferta, a Bruxelles: in programma 'Merkel-contro tutti' al Consiglio europeo straordinario del 23 maggio.

GOVERNO 'SBLOCCA' 2,3 MLD, TARGET GIOVANI E ANZIANI
BARCA: 850 MLN PER INCLUSIONE E POVERTA', 1,5 MLD PER CRESCITA
di Corrado Chiominto
- Il governo a caccia di fondi per far ripartire la ripresa, lottare contro la povertà e garantire la 'coesione' del Paese riprogramma i fondi europei destinati al Mezzogiorno e magari 'parcheggiati' su iniziative 'obsolete'. Spuntano così 2,3 miliardi da destinare per la maggior parte alle regioni del Sud (e in piccola parte al territorio nazionale) per alimentare progetti innovativi sia di 'protezione' sociale (come nel caso di giovani e anziani), sia di promozione delle iniziative imprenditoriali. Si tratta della fase due del 'Piano di Azione-Coesione' partito l'anno scorso inizialmente per evitare di perdere i fondi europei.

Ora gli stessi fondi puntano anche appunto a "favorire la crescita". Le cifre le fornisce durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi il ministro per la Coesione sociale, Fabrizio Barca: l'operazione per il solo Sud ha una grossa fetta sull'inclusione sociale (850 milioni euro), e una seconda grossa parte per la crescita da 1 miliardo e 500 milioni. Quindi all'incirca 2,3 miliardi. Di questi il piano contro la 'vulnerabilita'' messo in campo dal Governo prevede un investimento nelle regioni meridionali (Sicilia, Calabria, Puglia, Campania) di 850 milioni complessivi. E altri 167 milioni saranno destinati all'intervento nazionale.

Molti i capitoli di spesa rivisti, molti gli obiettivi del nuovo intervento, fra cui spiccano i 50 milioni di euro per la nuova "sperimentazione" della social card, come annunciato dal ministro del Welfare, Elsa Fornero. Si va da interventi per potenziare la rete degli asili nido (solo 1 bambino su 10 gode di questo servizio pubblico), fino a programmi di assistenza 'personalizzati' per gli anziani non autosufficienti. Ma si punta anche ad interventi per rafforzare la legalità in aree a elevata dispersione scolastica. E si punta anche allo sviluppo attraverso la lo stimolo all'autoimpiego e all'autoimprenditorialità. Un percorso che sarà anche corredato dal ricorso più massiccio alla tecnologia (ad esempio il processo telematico per i tribunali nel Mezzogiorno) e di uno stimolo alla ricerca. Coinvolta nel progetto anche Fornero, che parla di interventi da "paese civile e avanzato" raccontando, ad esempio, che nel piano del Governo "c'é un approccio un po' diverso che è quello di filiera: le persone non autosufficienti vengono prese in carico. Si fa un esame dei bisogni e delle loro disponibilità.

Si considera il tipo di servizi adeguati e si fa un piano personalizzato di cura. E c'é anche un "'piano-Sicilia' che è un aiuto alla regione per un'assistenza tecnica qualificata di monitoraggio per l'introduzione di meccanismi di qualità nell'offerta formativa regionale". Insomma - aggiunge Fornero - "dobbiamo aiutare le regioni meridionali a spendere meglio". Anche perché intanto le famiglie italiane - afferma il ministro per l'Integrazione Andrea Riccardi - sono diventate "fragili e vulnerabili" e "dentro la crisi c'é un'altra crisi che è una crisi umana". Così si 'contano' tutte le risorse disponibili e si tenta di impiegarle al meglio. Tra le iniziative anche la valorizzazione di 20 poli culturali, sul modello del 'Grande Progetto Pompei', il bonus per le assunzioni nel Sud (già approvato in Stato-Regioni il decreto di attuazione). Ma anche interventi dedicati all'Università come il progetto 'Angels' per far crescere una nuova classe dirigente del Sud più moderna e consapevole.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni