Percorso:ANSA.it > Politica > News

Ici, Bagnasco: pronti a discuterne

10 dicembre, 15:36
Bagnasco
Bagnasco
Ici, Bagnasco: pronti a discuterne

di Eva Bosco

ROMA - "Se ci sono punti della legge da rivedere o discutere, non ci sono pregiudiziali da parte nostra". Fermo restando che "in linea di principio, la normativa vigente è giusta, perché riconosce il valore sociale delle attività svolte da una pluralità di enti no profit e, fra questi, gli enti ecclesiastici". Ma "se vi sono casi concreti in cui un tributo dovuto non è stato pagato, è giusto che l'abuso sia accertato e abbia fine". Nel bel mezzo della polemica è il presidente della Cei, card. Bagnasco, a entrare direttamente sulla questione delle esenzioni Ici concesse alla Chiesa, chiedendo di "fare chiarezza" se ci sono punti controversi, ma difendendo l'impianto della norma. Un tema sfiorato anche dal presidente del Consiglio Monti da Bruxelles: "In 17 giorni non abbiamo preso alcuna decisione". Con una postilla: "Sono a conoscenza di una procedura di aiuti di Stato". Un riferimento all'indagine Ue aperta nei mesi scorsi.

Il dibattito intanto continua, con appelli a versare l'imposta che arrivano, trasversali, dal mondo politico e gli organi di informazione della Cei in posizione difensiva. "La Chiesa cattolica paga quello che c'é da pagare e non gode di nessun privilegio", recita una nota diffusa dal Sir, l'agenzia dei vescovi. Ma sono in molti a dire: anche la Chiesa faccia la sua parte. A queste voci si sono aggiunte quelle di Ignazio Marino, Pd ("sono convinto che siano ore di riflessione intensa e penso che la Chiesa proporrà di pagare una tassa sulle attività commerciali"), di Felice Belisario, Idv ("si passi dalle parole ai fatti"), del socialista Bobo Craxi che chiede allo "stato Pontificio" di fare "un gesto volontario" per "contribuire alla riduzione del debito"; del portavoce Pdl Daniele Capezzone, che parla a titolo personale, visto che Berlusconi ha lasciato libertà di coscienza su questo punto. Nel Pdl c'é chi come Lupi o Farina è contrario a tassare gli immobili della Chiesa e chi ha un'altra opinione, come i 4 deputati che hanno presentato due emendamenti alla manovra per far pagare l'imposta anche a parrocchie, oratori ed edifici di culto. Ma l'ipotesi di intervenire in manovra su questa materia non é affatto cosa di poco conto.

Fonti vicine alla Cei e al governo, confermano che un dossier è aperto. Lo stesso ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, starebbe conducendo alcuni sondaggi con esperti del settore per capire qual è il reale margine di intervento. E un margine c'é senz'altro anche se difficilmente rappresenta una via immediata per far cassa e coprire parte del deficit. E qui entrano in campo i numeri, che sono troppi e incerti. Le cifre del mancato introito del gettito potenziale vanno dai 500-700 milioni stimati dall'Anci ai 2,2 miliardi stimati dall'Ares, l'Associazione ricerca e sviluppo sociale. Si parla comunque di un vasto numero di immobili su cui sarebbe necessaria una seria ricognizione, in particolare su quelli adibiti a uso commerciale. C'é poi il testo di una legge che secondo molti si presta ad ambiguità. E c'é l'ampia rosa di strutture che svolgono attività sociale - dalle mense per i poveri ai servizi d'accoglienza - spesso supplendo lo Stato, che si trova quindi alleggerito di un costo. La Chiesa non è la sola a godere di esenzioni. La lista è lunga, ricorda Avvenire, che cita i circoli culturali, i sindacati, gli enti di volontariato laici. Alcune stime indicano che tra tutti gli immobili esenti Ici, alla Chiesa fa capo il 4%. Non tutto, tra l'altro, èsotto il cappello Cei: basti pensare ai beni delle congregazioni religiose, che godono di autonomia giuridica.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni